SARONNO – Furto all’Esselunga, due ventenni milanesi sono finite nei guai l’altro giorno quando il personale del centro commerciale di via Novara le hanno sorprese in flagranza di reato. Alla cassa aveva tirato dritto ma il loro atteggiamento sospetto ha spinto il personale a contattare i carabinieri ed a richiedere l’invio sul posto di una pattuglia.

I militari sono arrivati subito, le ragazze non avevano pagato merce per circa 250 euro, una spesa decisamente consistente, con la quale avevano tentato di raggiungere il posteggio per andarsene. Il maltolto è stato restituito alla direzione della struttura commerciale e le giovani sono state deferite all’autorità giudiziaria per il reato di tentato furto. La posizione delle ragazze è adesso all’esame della procura di Busto Arsizio; ennesimo episodio di un tentativo di furto in uno dei supermercati della periferia saronnese.

(foto archivio: il supermercato Esselunga di via Novara a Saronno)

08062017

7 COMMENTI

  1. milanesi?! ero presente al fatto e più che milanesi, dall’abbigliamento e dalla tipica cadenza lessicale devo asserire che non erano italiane, ma decisamente di etnia rom!
    Forse per milanesi si intende quindi “domiciliate” in un campo rom di milano o hinterland.

  2. Io per fare 250 euro all’esselunga riempio quasi 2 carrelli, quindi i casi sono 2, o hanno rubato del caviale, oppure le zingarelle speravano che le commesse fossero cieche.

  3. Cosa si sono rubate? delle bottiglie di champagne? Dove ti vuoi nascondere 250€ di prodotti dell’esselunga

  4. … sono state D E F E R I T E per TENTATO FURTO … tradotto “non fatelo più la prossima volta” per aver tentato di rubare? cosa si aspetta la legge italiana che uno si porti la refurtiva dentro casa (o come nel caso roulotte).
    Ma oggi giorno mi domando uno cosa deve fare per pagare un reato che ha commesso?

Comments are closed.