UBOLDO – Dopo il “rave” che aveva portato anche all’intervento dei carabinieri, il sindaco Lorenzo Guzzetti e la sua Amministrazione comunale non hanno rinnovato la convenzione con l’associazione che gestiva quella parte della Minicava dove si è tenuta la festa, situata alla periferia del paese.

“Non c’è spazio dentro a una comunità per chi pensa che le regole ci sono ma tanto… A maggior ragione se nemmeno uno si degna di venire a chiedere scusa, gesto dovuto nei confronti delle istituzioni. Questi ragazzini cresciuti vadano dai genitori e insieme ripassino le basi del vivere insieme e i fondamentali di educazione civica” sbotta il sindaco Guzzetti. Alla Minicava si era tenuta una grande festa che aveva richiamato centinaia di giovani, pare addirittura 600, ma che non era stata preventivamente annunciata al Comune, “padrone di casa”, ed alle forze dell’ordine. La maxi festa si era tenuta a fine ottobre 2017.

(foto archivio: il sindaco di Uboldo, Lorenzo Guzzetti)

30052018

3 COMMENTI

  1. La minicava alla trielina tanto cara al sindaco Guzzetti: un posto meraviglioso dove passare le vacanze, oserei dire!

  2. Perche voi del saronno non avete pubblicato la mia di ieri dove parlavo del NOE e di quello che c’è sotto al punto che vi ho indicato ? Vi hanno censurato ?

  3. Sarebbe da rivedere anche la poca sicurezza del poligono di tiro, ma …….. fino a quando non succede niente và bene così !

Comments are closed.