SARONNO Con una foto e un post su Facebook i ragazzi del centro sociale hanno voluto ricordare lo sgombero della loro ex sede in via Concordia. Un amarcord ma anche un’occasione per tornare a parlare dei tanti immobili inutilizzati in città.

Ecco il breve messaggio che accompagna la foto con cui i ragazzi hanno celebrato l’anniversario

telos “Telos di via Concordia, ultimi mesi del 2008.
A gennaio 2009 lo stabile fu sgomberato dalla Polizia e restituito alla legalità. 4 anni dopo lo stabile è pericolante e abitato da piante infestanti, topi e macerie.
Ma se non ci credete potete passare quando volete da via Concordia e guardare con i vostri occhi.
Una parte di Casa Veleni durante lo sgombero è stata abbattuta. Ad oggi rimane anch’essa pericolante”

Già l’anno scorso i giovanissimi avevano posto l’accento sullo stato della palazzina con una serie di manifesti affissi in giro per la città. Avevano scelto tre immagini dello stabile quando era in corso l’occupazione, il cortile con tanto di bidoni della raccolta differenzia, la facciata coperta di grafiti e l’interno con persone che ballano, con quelle ottenute con un rapido blitz dell’edificio inutilizzato. Sotto il titolo “14/01/12 tre anni dallo sgombero del Telos di via Concordia” gli scatti raccontavano il degrado dell’edificio con il cortile interno invaso dalle erbacce, il piano terra desolatamente vuoto e facciata da cui mancano grossi pezzi d’intonaco. Immagini usate dai ragazzi per rafforzare il loro messaggio. “Quello che tre anni fa è stato uno spazio vivo e vissuto è oggi uno stabile fatiscente, lasciato all’abbandono e allo sfacelo. E’ questa la tanto sbandierata legalità”.

Ecco alcuni immagini dello sgombero

25012013