SARONNO – Ecco le due missive che l’europarlamentare Lara Comi ha inviato al sindaco Luciano Porro in merito all’occupazione della palazzina comunale in via Don Monza 18.

“In questi mesi – spiega Comi – ho cercato in ogni modo di stanare il sindaco e di spronarlo ad agire, il Pdl non è certo rimasto fermo. E lo dimostrano due lettere inviate al sindaco negli ultimi mesi sul caso dell’occupazione abusiva all’ex macello. Al sindaco ho chiesto i tempi dello sgombero dopo l’incontro avuto col Prefetto e di informare la cittadinanza sulle azioni che l’amministrazione intendesse intraprendere e quali misure di sicurezza abbia adottato, a tutela degli stessi occupanti, visto che viene utilizzato un luogo privo di agibilità. Non ultimo, risulterebbe un allacciamento Enel nello stabile di via don Monza: chi l’ha eseguito e chi paga il servizio?. Purtroppo la risposta del sindaco alle lettere, che c’è stata, è lacunosa ed evasiva. Porro continua a trincerarsi dietro il paravento di una presunta riservatezza sui ‘tempi e modi con cui intervenire per il ripristino della legalità’. Una risposta che sa di immobilismo”.

26062013

 

9 Commenti

  1. BRAVA LARA, CONTINUA COSI’
    PS: posso scrivere solo queste stronzate il resto dei commenti vengono cancellati dallo zelante redattore.

    • E’ un’accusa un po’ gratuita e i post pubblicati lo dimostrano.
      Si può essere pungenti e critici senza essere offensi.
      Coraggio!
      Sara Giudici

      • IO ci provo… ad essere pungente. critico e il più delle volte ironico ma a volte mi cassi i commenti e se reagisco ……mi tratti male! …dai Sara scherzavo!!!!
        …solo che ho notato la tua severità, subito dopo che il Luciano (quello che non risponde mai!) ti ha comunicato di non seguire più ilSaronno … ma si dai, …ridi… anche lui fa finta, ma lo legge eccome se lo legge!!!! …a proposito, visto che sta per venire il “bello” … hai notizie del Giuseppe Nigro? …è un po’ che non si parla di lui ..sarà mica già in vacanza? …o appena avuto il sentore che la nave imbarca acqua….. a pensato bene di dirigere tutte le operazioni di messa in sicurezza …comodamente adagiato sugli scogli …hooops, gli scalini di piazza Libertà!!

    • La verità è come il cauterio del chirurgo: brucia, ma risana.
      Concordo in toto con Comi

Comments are closed.