GERENZANO – Nei giorni scorsi al Palazzo Lombardia di Milano si è tenuto l’incontro tra tutti i sindaci della Regione Lombardia e il presidente Roberto Maroni per denunciare ancora una volta la grave situazione in cui si trovano tutti i Comuni in conseguenza dei tagli e del Patto di Stabilità.

ivano campi in regione

Problematiche simili che si riscontrano in tutti i Comuni: impossibilità di asfaltare le strade, di effettuare opere pubbliche e manutenzioni varie alle scuole e agli edifici pubblici, sostegno alle persone in difficoltà, solo per fare alcuni esempi.

A rappresentare il Comune di Gerenzano è intervenuto il sindaco Ivano Campi.

“Il provvedimento adottato in questo incontro riguarda il “patto regionale verticale incentivato” tra Regione Lombardia, Anci Lombardia e Unione Province Lombarde, che assegnerà al nostro Comune uno spazio finanziario di 67 mila e 780 euro (nel 2012 ci era stato assegnato uno spazio finanziario di circa 207 mila euro), praticamente una sorta di “autorizzazione” a spendere soldi delle casse comunali gerenzanesi – riepiloga Campi – Da sottolineare l’intervento di un sindaco che ha chiesto quali sono stati i criteri con cui Anci, l’Associazione dei Comuni, ha assegnato questi spazi finanziari (per un totale di circa 210 milioni di euro), polemizzando sul fatto che probabilmente sono stati sostenuti maggiormente i Comuni di una certa appartenenza politica, a discapito del puro merito”.

Prosegue Campi:”Questa assemblea è stata comunque l’occasione per ribadire con forza la richiesta dei Comuni di ogni colore politico di modificare, anzi cancellare il famigerato Patto di Stabilità che blocca tutte le Amministrazioni negli investimenti, opere e lavori pubblici, nei sostegni concreti alla cittadinanza in difficoltà in questi mesi di mancanza di posti di lavoro. I sindaci che hanno poi fatto un intervento, hanno ribadito e sottolineato la difficoltà analoghe di tutti e la quasi impossibilità a portare avanti la gestione dei Comuni. Gli interventi delle Amministrazioni a favore dei cittadini languono, poiché sebbene nelle casse di molti comuni, tra cui Gerenzano, vi siano parecchi soldi, sono bloccati e non si possono usare. In chiusura, il presidente Maroni ha promesso ulteriori spazi finanziari per 50 milioni di euro in ottobre e l’organizzazione di un incontro in settembre con tutti i sindaci, i Ministri Saccomanni e Delrio per sbloccare la situazione”.

030813