SARONNO – Aveva lasciato la propria Alfa Romeo 156 posteggiata su un posto riservato ai disabili con una pistola con il caricatore pieno di cartucce nascosta sotto l’asciugamano che copriva il sedile. Così ha finito per mettersi nei guai un 40enne saronnese, con diversi precedenti, residente al quartiere Matteotti.

Proprio lì i carabinieri hanno realizzato, in seguito ad una segnalazione, un controllo domenica mattina. Notando che la vettura dell’uomo da sottoporre a controllo sostava su un parcheggio riservato ai disabili i militari l’hanno invitato ad uscire di casa per spostare l’auto. Grazie a questo escamotage i carabinieri hanno potuto perquisire l’abitazione e l’auto senza che il saronnese avesse il tempo di occultare nulla. Così sul sedile del conducente sotto un asciugamano i militari hanno trovato una Martian 7.65, una pistola di un’azienda spagnola, un modello risalente al 1913.

Sarà difficile ricostruire la storia dell’arma visto che è priva di matricola. A cercare di chiarire se sia stata usata per qualche reato, come e quando sia arrivata in Italia saranno ora gli esperti del Ris di Parma.

L’arma è in ottime condizioni: non ha elementi arrugginiti e contiene un caricatore con 7 colpi Gfl, alcune originali alcuni “fatti in casa”. Un’ottava cartuccia è stata poi ritrovata in un cassetto della camera da letto dell’uomo. Elementi che rendono poco credibile la versione del 40enne che afferma di aver trovato l’arma sul ciglio della strada.

Perquisendo l’appartamento i militari hanno rinvenuto anche un panetto di 39 grammi hashish nascosto nella caldaia mentre nel baule dell’auto l’uomo aveva nascosto un coltello serramanico.

Così il saronnese è stato arrestato per detenzione e porto illegale di arma e coltello e per detenzioni ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

05112013

1 commento

Comments are closed.