Luciano PorroSARONNO – “Sabato ho celebrato un matrimonio e uno dei presenti, un testimone arrivato per l’occasione da Macerata, mi ha fatto i complimenti per la nostra città per il suo centro storico bello e in ordine. E’ un complimento che mi ha fatto piacere e mi ha fatto riflettere. Troppo spesso in città si parla solo di quello che non va e non di tutte le cose positive che ci sono nella nostra comunità”. E’ il commento del sindaco Luciano Porro stamattina al question time settimanale momento di confronto con la stampa.

“Troppo spesso i riflettori dalla stampa si accendono solo sull’albero che cade e non sulla foresta che cresce. A Saronno ci sono tante persone che operano nell’ombra e a cui nessuno dà la dovuta visibilità”.

03122013

32 Commenti

  1. “A Saronno ci sono tante persone che operano nell’ombra e a cui nessuno dà la dovuta visibilità” …ed alla maggior parte delle quali il Comune ha tagliato i -già magri- rimborsi ed aumentato gli affitti.
    Come si suol dire? Ah sì… l’ennesima occasione persa (per stare zitto).

    • …anche i nonni amici davano sicurezza! ma… non ci sono più nemmeno i volontari davanti a S. Agnese: quindi ci mettiamo il vigile, che però potrebbe servire altrove, magari in stazione …questa è la realtà!

  2. Non ne abbiano a male i maceratesi, ma credo che Saronno ed in primis il suo Sindaco si dovrebbero confrontare con città vicine, magari a ridosso o poco oltre le Alpi.
    Che Saronno sia meglio di Macerata, di Molfetta, di Kabul, o di Ankara ci importa molto poco.
    Che Saronno sia in linea con la sicurezza-insicurezza del resto della Provincia mi infastidisce parecchio.
    Per la serie: tutti somari=nessun somaro (un bel sei politico per tutti!).
    Raffaele Fagioli

    • penso che prima di ascoltare(leggere) sia opportuno purtroppo capire con chi si ha a che fare
      Fagioli quindi Lega allora forse di cose che non vanno ce ne sarebbero da dire
      suvvia fate finta di niente come avete sempre fatto in altri consessi

      • Ringraziando per il sagace commento, respingo al mittente il suggerimento di “far finta di niente”.
        Noi ci siamo, e siamo attenti: la democrazia dei numeri e delle regole non ci consente molto più di quanto facciamo per Saronno dall’opposizione.

        • grazie per la super valutazione del mio commento .. sagace è un termine desueto……..
          ma se stiamo all’acqua bassa credo che la Lega e quindi anche quella di Saronno di colpe ne ha … ricordo solo che Maroni è stato ministro degli interni ..che in provincia siete nella maggioranza.. basta perchè altrimenti ci vuole una pagina intera
          posso darle atto che lei come me conta poco nel suo partito e che quindi anche se le sue idee sono giuste non gli è consentito di esternarlle ……..però dimmi con chi vai e tiro chi sei

          • la Provincia, che per la cronaca è commissariata da Aprile (per volontà della spending review voluta da Monti e NON appoggiata dalla Lega Nord) ed è inoltre un ente a non avere potere in materia di sicurezza nè prevenzione.
            Maroni, da Ministro degli Interni, su richiesta della Lega Nord di Saronno (grazie anche alle firme raccolte) ha portato a Saronno la Polfer.

    • Fenomenale! Fagioli che tratta Macerata come se fosse Kabul, un posto semicivilizzato.
      Quanto ad Ankara, tra un po’ gli efficenti turchi verranno a comprarsi tutto, quindi eviterei di trattarli da pezzenti

    • si infastidisce perchè
      in provincia ci sono molti comuni governati dalla lega e se Saronno è in media mica vanno bene anche loro

      tutti somari = nessuno somaro

      • I miei genitori mi hanno insegnato a non guardare al più bravo né al meno bravo, ma ad impegnarmi per migliorarmi senza perdere tempo in paragoni più o meno edificanti.
        Questo, dunque, il senso del non voler guardare agli altri: che appartengano alla stessa provincia (esiste ancora?), regione, nazione, continente.
        Che a Saronno si viva una realtà simile rispetto ad Uboldo, Gerenzano, Origgio, Caronno Pertusella (giusto per citare quattro realtà governate da un eterogeneo gruppo di forze politiche) io non lo so, ma ambisco a vivere in un ambiente sano, sicuro e tranquillo a prescindere da ciò che mi circonda.
        Il “mal comune, mezzo gaudio” non rientra nel mio modo di essere, per questo non mi soddisfa l’essere in media provinciale.

        • Fagioli mi fa piacere sentire un figlio che parla bene del padre e che lo ringrazia per l’educazione ricevuta ..
          mi creda in questo non siamo diversi poi dico anche che ho sempre avuto il coraggio di complimentarmi (magari a denti stretti) con un mio avversario politico se faceva veramente qualcosa di buono….
          ma purtroppo debbo anche ricordare una Saronno diversa quella di quando ero piccolo dove non c’erano questi brutti palazzi e queste piazze dimenticate dalle persone e adibite a parcheggio di auto ma anche di altro , in corso Italia era un piacere camminare…
          anche l’occhio vuole la sua parte…
          poi però non mi e piaciuto Maroni quando si è scandalizzato perchè qualcuno ha parlato di mafia e di droga in Lombardia questo è quello che non amo…… i fatti restano fatti anche se qualcuno per convenienza li vuole negare e negarli favorisce chi di questi fatti vive

      • Eureka!
        Il testimone non confrontava Saronno con Macerata, ma Saronno con un’altra città da lui visitata recentemente.
        Infatti Macerata è troppo bella per essere paragonata a Saronno:
        http://it.wikipedia.org/wiki/Macerata
        Ho passeggiato virtualmente in città grazie ad una nota applicazione (ammetto di non aver mai visitato Macerata di persona!).
        Confrontando Piazza Libertà di Macerata (M) con Piazza Libertà di Saronno (S) noto che:
        1. l’urbanistica contemporanea ha fatto scempio di S e non di M
        2. il Municipio di M è un palazzo storico ed non un’ex grande magazzino a vetrate
        3. a M si può parcheggiare in Piazza sebbene sia area pedonale
        Vi è poi uno splendido anfiteatro, per non parlare dell’intrico di viottoli tipici di un borgo medioevale.
        Oppure il complimento era una classica frase di circostanza.

  3. Caro sindaco mi elenca 3 cose che funzionano a Saronno e 3 cose che non vanno bene

  4. “…un testimone arrivato per l’occasione da Macerata, mi ha fatto i complimenti per la nostra città per il suo centro storico bello e in ordine”.

    In ordine grazie alle innumerevoli mattonelle del pavé che si scalzano? I marmi sbriciolati? Gli avvallamenti sul Corso? I lampioni pendenti o abbattuti e mai rimpiazzati? Le colate di catrame a mo’ di tappabuchi? Le scritte sui muri oscene? E via…

    Quasi tutte le ritrutturazioni dei vecchi immobili delle vie storiche sono opera di privati e, nonostante il ritrovato valore estetico che aggiungono, sono continuamente bersaglio di vandalizzazioni che restano impunite.

    In ogni caso, “meglio o peggio”, il confronto importa poco, dato che alcune carenze sono oggettive.

    Circa il merito degli invisibili, se si tratta di volontari, tanto di cappello e la riconoscenza va, appunto, a loro più che all’Amministrazione. Se si tratta, invece, di impiegati comuniali, ancora complimenti, ma senza tante fanfare, dato che si tratta del loro lavoro.

    Sarebbe utile che fosse lo stesso Comune ad indicare, periodicamente, “tutte le cose positive”…

    A proposito, dalle “mie parti”, con l’ultimo nubrifragio è appunto caduto un albero: attendiamo la ripiantumazione.

  5. Come si fa a misurarsi con i complimenti ricevuti da un testimone di un matrimonio che arriva da Macerata in una giornata di festa e che magari è avvelanato con il proprio Sindaco per una ragione a noi sconosciuta.
    E’ come dire che un saronnese deluso da questa amministrazione, in visita in un qualsiasi comune italiano, si trovi a colloquio con un qualsiasi sindaco affrontando il tema della sicurezza. Cosa potrà mai riferire di Saronno?????

    Facciamo le persone serie per piacere.

    Claudio Sala

    • beh i complimenti fanno sempre piacere …. per anni vi siete presi quelli di Berlusconi

        • condivido sia per quelli avuti dal sindaco che per quelli avuti dalla Lega…..
          meglio tenerli nascosti chissà poi qualcuno si ricorda di ricordarveli

        • Sono in arrivo le truppe cammellate di sinistra a difesa del Sindaco-che-non-legge-ilSaronno… meglio battere in ritirata 😉

          • non mi sembra di aver fatto distinzioni sulla opportunità di condividere un complimento se poi inavvertitamente ho inserito un paragone non sapevo che a lei non piace fare paragoni

  6. Macerata, resta in attesa dell’amministrazione saronnese perchè dia lezioni di legalità e sicurezza

  7. “Sabato ho celebrato un matrimonio e uno dei presenti, un testimone arrivato per l’occasione da Macerata, mi ha fatto i complimenti per la nostra città per il suo centro storico bello e in ” non sapevo che si pubblicassero i compliemti di circostanza ricevuti ad un matrimonio. Anche a mia nonna le hanno detto che ha un sorriso spelndido anche se non ha dentiera

  8. Sindaco ma ci prendi in giro? Scarica-barile. Le responsabilità sono solo tue. Fa bene il consigliere Fagioli con un pò di sana ironia a ribadirlo. L’ironia dà fastidio.

  9. Scusate non so se i Saronni controllano il bilancio comunale, comunque dico al sindaco.
    Abbiategrasso 31000 abitanti 3 dirigenti, Saronno 38000 abitanti 6 dirigenti, solo con questi soldi potrebbe regalare l’affitto alle associazioni.
    Siindaco guardi i conti non il tempo

Comments are closed.