SARONNO – “Non riesco a quantificare con precisione ma credo saremo nell’ordine dei 5 mila euro tra danni e denaro sottratto”. Scuote la testa sconsolato Claudio Franco il titolare della gelateria di via Padre Monti dove nella notte tra venerdì e sabato è stato messo a segno un furto con spaccata. “Nonostante il vetro rotto nessuno si è accorto di nulla – continua a raccontare – sono stati io a scoprire tutto sabato mattina quando arrivando al lavoro ho visto i vetri davanti alla porta del negozio”.

I ladri hanno sfondato con un oggetto contundente la porta a vetri che dà sul retro e da qui sono penetrati nel negozio: ”Hanno messo tutto a soqquadro – spiega – hanno rovesciato i tavoli, rotto due mixer e raziato la zona degli alcolici”. I malviventi hanno preso 4 bottiglie Magnum e poi anche la cassa: ”L’hanno portata via intera ed è una cosa che non mi spiego perché era un vecchio modello senza valore avrebbero potuto forzarla sul posto”. Inoltre i ladri hanno trovato il contante che il titolare aveva in una tasca della giacca: ”Erano circa 400 euro – spiega – volevo depositarli ma all’ultimo momento mi sono dimenticato. Non lo faccio mai”.

Resta l’amarezza per l’effrazione:”Quando sono uscito all’una era tutto tranquillo – conclude – capisco che sia inverno e nessuno abbia le finestre aperte ma come si fa a non sentire sfondare una porta di vetro rinforzato?”

Sempre nella notte tra venerdì e sabato, è fallito il furto ai danni dell’Elisir Caffè di piazza De Gasperi:  qualcuno ha rotto il vetro di una porta laterale, verso la zona di corso Italia, senza però entrare nel locale. E’ possibile che i ladri siano stati messi in fuga da qualche passante. Una prima spaccata in centro era stata messa a segno nella notte tra mercoledì e giovedì ai danni dell’agenzia scommesse di via Caronni.

09122013

9 Commenti

  1. Mi viene il dubbio che il Sindaco non abiti a Saronno …. forse è per questo che negli ultimi due anni gli ho sentito ripetere “Saronno è una città tranquilla e sicura ….”
    Non è che forse, giusto per essere chiari, finché non ci leviamo dalle palle tutti quegli sbandati che bivaccano in centro in problema non si risolverà ????

  2. solidarietà al commerciante.. e vediamo di intervenire!! altrimenti si può già scendere in piazza con ‘i forconi’

  3. E brutto dirlo ma se in pieno giorno succede di peggio figuriamoci di notte , non capisco perchè si stupisce dell’indifferenza del vicinato che nom ha sentito nulla se suonava una sirena magari la cosa era diversa . Questa estate la spaccata alla gioielleria li vicina e stata sventata da un vicino .
    Ci vogliono più telecamere private e comunali .

  4. In Via Nicolo Tommaseo e dietro al bar dove si è spaccata la vetrina, tutte le sere si riunisce un grosso gruppo di immigrati.
    Sono sempre ubriachi, girano per Saronno insozzando tutto e lasciando in giro bottiglie e cartoni di vino.
    Infine si rifugiano presso Palazzo Visconti dopo aver spaccato una porta di entrata
    Sono convinti di poter fare quello che vogliono, sanno bene che qui da noi non esiste la certezza della pena
    Se non si interviene subito la situazione sarà a breve incontrollabile

  5. Qui è tutto brutto: dagli assalti con furti, sfondamenti e spaccate alle scritte orribili e demenziali sui muri…siamo proprio conciati, ma dobbiamo reagire contro lo sfascio! Con quello che si paga in tasse, occorre che il Comune si attivi con serietà e urgenza contro i delinquenti.

  6. Aspettiamo altra foto dell’assessore alla sicurezza sorridente che fa ciao ciao con la manina a fianco del comandante della Polizia locale dicendo che va tutto bene.

Comments are closed.