porro sindaco saronnoSARONNO – “Il mio giudizio non può che essere estremamente negativo, sono atti di prepotenza incredibile che vengono fatti contro l’interesse di cittadini in difficoltà che attendono con pazienza il proprio turno per avere un alloggio comunale o Aler”.

E’ questo il primo commento del sindaco Luciano Porro sull’occupazione dell’appartamento di via Torricelli realizzata lunedì pomeriggio da un gruppo di giovani. Assente per qualche giorno da Saronno, per una trasferta a Challans per definire il programma del decennale del gemellaggio con la cittadina della Vandea, il sindaco riprende le parole del vicesindaco Valeria Valioni: “Sono locali tenuti vuoti tra una ristrutturazione e l’altra o per ospitare persone in caso di traslochi o emergenze. Nelle prossime ore con Valioni, che è assessore alla partita, contatteremo Aler. Come Amministrazione faremo tutto quanto possibile per affrontare il problema e fornire un sostegno, come avvenuto per l’ultima occupazione”. 

Il primo cittadino rispedisce al mittente anche le accuse sull’immobilismo dell’Amministrazione sul fronte dell’emergenza case: “Nessun saronnese è mai finito a vivere sotto i ponti: di fronte alle emergenze siamo sempre intervenuti, facendoci carico del problema e trovando delle soluzioni prima temporanee e poi per il medio periodo”.

18022014

12 Commenti

  1. Ci può dire quanti sfratti ci sono stati a Saronno nel 2015, caro sindaco? E quante case vuote ci sono a Saronno? E quante famiglie esattamente sono in lista per una casa popolare a Saronno? E quante famiglie sotto sfratto ci sono al momento a Saronno?
    Grazie per l’attenzione

  2. Porro: “…… bisogna fermare questa prepotenza”

    ma…fino a poco fa non era tutto a posto?

  3. La vicesindaco dice che la casa occupata ieri al Matteotti non era abbandonata, ma usata per le emergenze.
    I vicini ci confermano invece che la casa È VUOTA DA ANNI, e messa all’asta, come sono messe all’asta altre decine di case di proprietà pubblica (come appena fatto dal Comune con due appartamenti) per due volte, aste andate deserte.

  4. “La casa È VUOTA DA ANNI, e messa all’asta, come sono messe all’asta altre decine di case di proprietà pubblica (come appena fatto dal Comune con due appartamenti) per due volte, aste andate deserte.”
    ?????????????????
    LE CASE PUBBLICHE VENGONO MESSE ALL’ASTA, MENTRE C’È LA GENTE IN LISTA CHE NON RIESCE AD AVERE UNA CASA POPOLARE.
    Sapete cosa vi dico? Hanno fatto bene ad occupare!! Andrò a trovarli e a fargli i complimenti!
    Finalmente qualcuno con le bocce quadrate!

    • Occupazione abusiva, violazione di una proprieta’ altrui : ASSOLUTAMENTE NO!!!!!! E’ FORSE QUESTO L’ESEMPIO CHE VOGLIAMO CONTINUARE A FORNIRE AI GIOVANI .

      SE IL COMUNE SBAGLIA … CI SONO ALTRE STRADE ….DEMOCRATICHE !!!!!

      • La casa non è proprietà altrui. È pubblica. Solo che non viene assegnata.
        La proprietà privata è un’altra cosa.

      • a me pare una violazione (forse ancora più grave, visto che la casa è di tutti noi…) anche il fatto che l’Aler permetta lo sfacelo delle proprietà (vedi le foto della casa occupata che girano anche su Facebook)

  5. Ma tanto a Porro interessa poco di quello che accade a Saronno….
    L’importante è andare a Challans per organizzare il decennale del gemellaggio…..
    Dobbiamo dimostrare ai cugini d’oltralpe che a Saronno va tutto bene no?!?!?!

Comments are closed.