polizia di stato SARONNO – Adescamento e atti sessuali con minori sono i reati di cui è accusato don Giovanni Desio, sacerdote ben conosciuto nella città degli amaretti, dove ha prestato a lungo il proprio servizio ecclesiastico prima di essere trasferito nel ravennate dove si trova ora.

La polizia è andata a prenderlo in canonica: ha fatto allontanare i presenti ed ha consegnato l’ordinanza di carcerazione al religioso. Contestualmente è stato perquisita e poi sigillarla l’abitazione del sacerdote dove sono stati sequestrati computer, telefonini, diverse foto, materiale tecnologico, appunti ed agende. Già fissato l’interrogatorio di garanzia che si terrà davanti al Gip lunedì mattina. Al momento il don è detenuto in una cella del carcere di Ravenna.

I riflettori della cronaca si erano già accesi sulla vita del religioso già qualche mese fa quando, a febbraio, era uscito di strada con il suo suv ed era finito nel canale Destra Reno in località Casalborsetti, in provincia di Ravenna, dov’è parroco attualmente. Il sacerdote è uscito incolume dal sinistro: era stato strappato dalle acque da due residenti, che lo avevano rapidamente recuperato rompendo il vetro del parabrezza con un martello. Infreddolito ma salvo, il religioso era stato poi portati con una ambulanza all’ospedale di Ravenna. A suo carico era arrivata una denuncia per guida in stato di ebbrezza. Come sempre accade in caso di sinistri di una certa gravità, infatti, al guidatore (unico a bordo) era stato chiesto dalla polizia locale di compiere l’alcol-test e secondo i risultati resi noti il sacerdote aveva abbondantemente superato il limite, 0.5 grammi di alcol per litro di sangue.

(foto archivio: foto profilo fb polizia di stato)

05042014

9 Commenti

  1. La curia deve prendere provvedimenti, deve cacciare chi come questo prete ha dei comportamenti che rovinano l’immagine della chiesa!! E’ ora di fare pulizia!!!

  2. è di Saronno, ma che abbia a lungo prestato servizio come religioso qui non mi risulta proprio

  3. a me risulta che abbia sempre svolto il suo ministero nel ravennate dove anche è stato ordinato prete

  4. Che schifo…..poi fanno la morale e ci dovremmo confessare da qs persone….faccio bene a parlare direttamente con Lui…

  5. Per ora non è ancora stato giudicato colpevole ……le sentenze che fate sono totalmente gratuite . Si fa presto a rovinare una persona , io aspetterei il giudizio della magistratura .

  6. giusto Davide , ma inutile negare che il VIZIETTO sembra abbastanza diffuso a livello mondiale – chi vuole intendere intenda !

  7. sicuro che nel fossato con una BMW non era particolarmente sobrio…..chissà se la patente gli era stata ritirata.Il resto per me potrebbe essere un di più.Poi che la magistratura sia messa in grado di giudicare mi pare che per casi simili sia un fatto assai raro.Potenza della struttura cui appartiene ….

Comments are closed.