SARONNO – Nella penultima gara della regular season, ultima uscita al Pala Dozio, Saronno affronta la formazione della Lunica San Giuliano guidata da coach Iosi. I varesini sono già matematicamente qualificati ai play off promozione dopo la vittoria di settimana scorsa contro F&C, gli ospiti hanno già acquisito la certezza di permanere nella serie, ma nonostante questo va di scena un derby sentito da ambo le parti per una gara che non si preannuncia la classica di fine stagione.

Saronno recupera in extremis Vecchiato schierato sin dall’avvio dall’allenatore Gianni Volpicella, Iosi mette precauzionalmente Bassani in panchina per un risentimento alla schiena sostituito da Taliento. Dopo un avvio in equilibrio (3-3) con Ballerio a caricarsi la responsabilità dei cambi palla, Saronno piazza subito il primo allungo sul turno di battuta di Cafulli (8-5, con un ace per lui) consolidato da Rolfi e dal muro di Buratti (10-7). Cremona e Tumiati guidano la rimonta (12-12) con la ricezione varesina in affanno, sale in cattedra Cafulli che trascina i suoi ad un altro strappo (17-12); l’inerzia è nelle mani degli amaretti che accelerano ancora col muro di Buratti (19-13), Rolfi punge in attacco (22-17), Ravasi con un ace si procura il set point (24-18) con Saronno che chiude al terzo tentativo con un mano fuori di Ballerrio (25-21).

Iosi si gioca la carta Bassani per Taliento ma in avvio di parziale la musica non cambia con Ballerio e Vecchiato a segnare il primo allungo (5-2), il cambio palla di Buratti arriva sempre puntuale (7-4) ed una fucilata di Cafulli vale l’11-6. Set chiuso? Assolutamente no, perché Milani e Bassani iniziano ad essere trascinatori per San Giuliano che un punto alla volta rimonta (12-11, 13-13). Saronno accusa il colpo non riuscendo a riportarsi avanti e le squadre procedono a braccetto (15-15, 18-18) con gli ospiti che sembrano avere qualcosa in più. Nel finale succede di tutto nel campo degli amaretti, nonostante un Verga in grande spolvero in difesa Saronno spreca ogni ricostruzione permettendo ai milanesi di chiudere il set a proprio appannaggio (22-25). Il tracollo del secondo parziale non manda però in tilt Rolfi e compagni che tornano in campo con grinta e voglia di portare a casa la posta in palio. L’avvio è prorompente: Ballerio e Rolfi a muro fanno volare Saronno sul 5-2, Vecchiato sigla l’8-4 in contrattacco e Buratti porta gli amaretti a +6 (11-5). Il turno in battuta di Vecchiato mette in crisi la ricezione di Bassani (14-6) con Saronno che dilaga (17-9, 19-11); nel finale spazio anche a Pizzolon per Vecchiato con i bianco blu che chiudono senza problemi (25-16) con Ballerio.

Nel quarto set San Giuliano non molla il colpo e prova a restare attaccato alla gara: 3-3, 5-5, 7-7. questa volta a fare la differenza ci pensa Buratti che con un muro e due attacchi lancia Saronno (13-8) che a questo punto deve solo amministrare il punteggio: 16-12 con Ballerio, 19-14 con Cafulli, due punti del solito Buratti valgono il 23-18, chiude la contesa un grande Cafulli che con un ace fa esplodere il Pala Dozio (25-19).

Pallavolo Saronno-Lunica San Giuliano Milanese 3-1
(25-21, 22-25, 25-16, 25-19)
PALLAVOLO SARONNO: Ravasi 4, Cafulli 18, Buratti 12, Rolfi 8, Vecchiato 11, Ballerio 14, Verga (L), Pizzolon 1, Chiofalo, n.e. Belotti, Cecchini, Pezzoni, Zollino (L2). Allenatore Volpicella, Leidi.
LUNICA SAN GIULIANO MILANESE: Beggiolin 4, Cremona 7, Demme 6, Milani 12, Tumiati 11, Taliento 3, Mortellaro (L), Bassani 12, Hensemberger 1, Zuin, Plastina, Pizzileo 1, n.e. Zaccone. Allenatore Iosi.

040514