15052013 frontale Varesina elisoccorso (1)COGLIATE – Non sarebbe in pericolo di vita anche se i sanitari definiscono le sue condizioni “severe” il piccolo di tre anni azzannato stamattina da una rottweiler mentre giocava nel giardino della villetta di via ai Campi in cui vive con la famiglia.

Poco dopo le 10 il cane, di proprietà della famiglia, avrebbe morso il piccolo al polpaccio. Al momento dell’aggressione era presente la mamma che è subito intervenuta in aiuto del piccolo riportando anche delle ferite. Le urla della donna hanno richiamato i vicini che sono riusciti a staccare il cane dal piccolo. Il bimbo è stato portato in casa e sono arrivati i soccorsi: un elisoccorso dall’ospedale Sant’Anna di Como e un’ambulanza della Croce Azzurra di Caronno Pertusella. I sanitari hanno prestato le prime cure sul posto e poi il bimbo è stato trasferito, alle 11, all’ospedale Niguarda di Milano con l’elisoccorso.

E’ stato sottoposto subito ad un’operazione che sembra aver dato i risultati sperati: il piccolo non sarebbe in pericolo di vita ed anzi le sue condizioni sarebbero in miglioramento. Medicata e aiutata anche la mamma provata dalla drammatica esperienza. Sul posto anche la polizia locale cittadina che ha fatto tuti i rilievi del caso.

(foto archivio)

29012015

11 Commenti

  1. Occorre sapere quali sono state le circostanze, perche’ l’animale ha attaccato il bambino?.
    Anche se il bambino avesse responsabilita’ , che facciamo , mandiamo il bambino al canile ??
    Un dato e’ certo, i pittbull sono pericolosi, nn e’ molto sensato tenerli.
    Questo e’ caso in piu’ , che arricchisce la statistica.
    Cosa ne faranno ora i proprietari, tutto come se niente fosse ?????

    • Rottwailer! Non pitbull

      In ogni caso ogni animale in presenza bambini andrebbe controllato a vista

  2. Naturalmente la colpa è del bambino che “sicuramente” avrà fatto qualcosa per innescare la reazione del cane.
    Non esistono cani pericolosi…i rottweiler poi sono più docili di un gattino.
    Io ho in camera una tigre siberiana ma giuro che è dolcissima.
    Tornando serio, non capisco come mai ci si autoconvince che non ci siano razze pericolose…povero bimbo…

    • Se la ” tigre siberiana ” e’ la moglie, mi spiace per Lei Dino, e’ ad alto rischio, spero sia un pelouche
      Per quanto concerne i pittbull sono cosi buoni che quando li incontro cambio marciapiede per tempo.
      Molti( credo la maggioranza) la pensano come me
      Conosco animali ancora piu buoni…. c’e’ fortunatamente un’ampia scelta.

    • ….e a maggior ragione ci si deve convincere che ci sono razze pericolose (altrimenti prima o poi qualche esaltato userà polpette avvelenate anche con cani docili)

  3. Possibile che su questa faccenda non si possa sapere una verità?
    E’ il terzo giornale on line che leggo ed la terza versione della vicenda. Oltre a quella della tv che dice che il bambino era solo a giocare, che si tratta di rottweiler ma è stato inquadrato un grosso cane bianco a macchie nere. Sinceramente sono stanca di leggere di bambini ed animali innocenti che ci rimettono per l’incompetenza degli adulti. Ora io non so quale sia la verità visto che ogni versione è diversa. Ma mettiamo che questa qui, che sembra la più plausibile sia vera, la donna non si è resa conto che il bambino ha infastidito il cane o che il cane risultava nervoso? Non vorrei sembrare buonista ma sinceramente a me queste storie sembrano strane, o sono io che sono cresciuta con una madre molto protettiva. Mi dispiace solo che ancora una volta grazie alla beata ignoranza una razza viene lapidata, per me è razzismo.
    Spero solo che il bambino si riprenda al più presto e che stia sempre bene.

    • è razzismo rispetto una razza di cane?
      Giuro che non l’ho mai sentita una cosa del genere!
      Lo sospettavo da sempre….l’umanizzazione dei cani.
      Infatti, se attraversi la strada sulle strisce pedonali ci sono due situazioni:
      1. sei con il passeggino: probabilmente le macchine non si fermano;
      2. sei con il cane: inchiodano, si affacciano e dicono: ma che bel cane!
      E’ inteso che i cani come tutti gli animali sono da rispettare ma secondo me si sta perdendo un pò la ragione.
      Contenti voi…

  4. La responsabilità è solo del padrone , perché dovrebbe conoscere il carattere del cane e comportarsi di conseguenza . Come del resto anche delle persone non ti fidi di tutti .

  5. Va bene voler bene agli animali, ma quelli pericolosi devono essere gestiti con cautela.
    L’ex-ministro Brambilla ha tolto l’obbligo della museruola e ora, anche a Saronno, ci sono persone poco raccomandabili che vanno in giro con cani pericolosi senza museruola e, di fatto, hanno con se un’arma più efficace del coltello.

  6. Giusto quanto dice l’anonimo : la Brambilla , fanatica animalista ha sbagliato. OCCORR RIMEDIARE SUBITO, PRIMA CHE ACCADA NUOVAMENTE , anche se in questo caso si tratta di
    irresponsabilità dei genitori ( nel qual caso vanno per lo meno diffidati ) !!

Comments are closed.