SARONNO – Il nuovo Fbc Saronno 1910 ha ricevuto formalmente la propria “matricola”: adesso esiste a tutti gli effetti. Ad annunciarlo nella serata di venerdì è stato Antonio Pilato, che ricoprirà il ruolo di presidente del club. Accanto a lui Giancarlo Balzaretti, direttore generale, e l’allenatore Luca Petrone, ex Caronnese. La presentazione ufficiale al centro sportivo Matteotti, casa del settore giovanile biancoceleste mentre per la formazione maggiore si spera che i problemi di agibilità dello stadio “Colombo Gianetti” vengano superati nel corso dell’estate.

staff fbcsaronnoIl progetto – “Ci siamo avvicinati alla realtà del Matteotti Calcio, per dare una mano – ha spiegato Pilato, già noto agli sportivi locali come vicepresidente della Robur – Ma poi il progetto è via via cresciuto. Abbiamo iniziato a provarci con la Promozione, per una eventuale fusione con il Copreno, poi ci sono stati contatti con Mozzate e Marnate Nizzolina, che dalla Terza categoria del Matteotti ci avrebbero portati in Prima categoria. Un giorno la telefonata della svolta, con la proposta di acquisire la Solbiasommese, Eccellenza”. Un “boccone grosso”, che però non ha spaventato Pilato ed i suoi partner (ci sono alcuni sponsor che si sveleranno a breve):”L’entuasiasmo che abbiamo subito iniziato a respirare ci ha spinti a crederci. Ed eccoci qui: la prossima settimana il versamente della quota di iscrizione, all’inizio del mese prossimo inizierà già la preparazione”.

Lo stadio – “Vorremmo giocare allo stadio, se possibile” ha rimarcato il df Balzaretti. Pilato ha assicurato la disponibilità “per fare tutto il possibile perchè ciò avvenga”. Pronto il piano di emergenza; il campo principale del centro Matteotti di via Sampietro è omologato per l’Eccellenza.

La squadra – Adesso che c’è il mister, Petrone, si pensa ai giocatori.”Abbiamo già le idee chiare – ha assicurato Balzaretti – la prossima settimana con il benestare del nostro presidente, inizieremo a svelare le nostre scelte di mercato”. Riguardo agli obiettivi, al debutto in Eccellenza, il Fbc Saronno rinato dopo cinque anni di oblio, punterà innanzitutto ad una tranquilla salvezza.

(f0to: da sinistra Luca Petrone, Antonio Pilato e Giancarlo Balzaretti)

11072015

21 COMMENTI

    • È casa tua. È casa mia. È casa di tutti. Ma per usufruirne per attività sportive bisogna pagare. Prima moneta poi vedere cammello. In caso contrario il campetto con i tendoni e le panche che si vede in foto va bene uguale a quanto pare! Bene!

      • Caro economia…. il problema non è pagare, ma avere una struttura che permetta di assistere in sicurezza agli eventi sportivi e, nel caso del nostro stadio essendo comunale, a metterci i soldi per rendere usufruibile il Colombo Gianetti deve essere l’amministrazione comunale

        • Si nel paese dei balocchi, poi ti svegli tutto sudato. Mi sa che di calcio e di saronno soprattutto sai poco o niente. Chiedi al comune quanti soldi ha messo fino ad oggi per far giocare la Robur e l’Osa! Poi rispondimi eh. Dati certi non pernacchie!

  1. Quindi sembrerebbe che la Robur si è fusa col Marnate solo perché la Fbc ha deciso all’ultimo di optare per un’altra società…. Altro che risultato di tre anni di lavoro Busnelli!!! Continui a snocciolare comunicati fantasiosi come quello di avere 400 atleti iscritti… dovresti invece ringraziare gli sforzi della Fbc, senza quelli saresti ancora in seconda categoria….

    • Caro Cuore Bianco Azzurro. La invitiamo a prestare attenzione quando legge i nostri comunicato. Le assicuro che non sono scritti da gente presa dalla strada. Il comunicato dice: una fusione che arriva a conclusione di tre anni di lavoro. Questo vuol dire NON che la Saronno Robur e il Marnate si parlano da tre anni (la cosa farebbe ridere anche me 🙂 ) ma che in tre anni la Saronno Robur ha fondato una scuola di scherma, una squadra per atleti diversamente abili, una scuola di tiro con l’arco, affiliato una società di calcio amatori, accresciuto il proprio settore giovanile, costituito una Scuola Calcio Qualificata dalla FIGC (unica a Saronno e tra le poche in Lombardia) e poi come ciliegina sulla torta ha sottoscritto una fusione con il Marnate. Ma secondo lei, che si auto definisce cuore biancoazzurro ma sembra molto un tifoso occasionale da bar che insulta senza nemmeno leggere adeguatamente i comunicati, noi usciamo con un testo ufficiale scrivendo fandonie? Siamo nati ieri? Mi sembra proprio di no. Anzi. Siamo orgogliosi di rappresentare il settore giovanile più importante è più antico di Saronno e di essere spesso invitati a tornei di caratura internazionale come quello appena concluso. Si informi a dovere, si legga qualcosa di noi, ci venga a trovare così di argomenti di cui parlare poi ne avrà a bizzeffe. 🙂 la aspettiamo a braccia aperte. Noi la aspettiamo. Fissi un appuntamento sul nostro sito http://www.saronnorobur.com. le dedicheremo i migliori componenti dello staff, per una giornata all’insegna del mondo Saronno Robur. Gratuitamente si intende! A presto.

  2. ma neppure del FBC Saronno, quella è casa di tutti i cittadini, basta che si paghi il dovuto e diventa casa di chiunque…

    • Basta leggere le scritte che ci sono nelle mura esterne ed è ben chiaro di chi è la casa…..Solo FBC

      • si ma quale FBC?!? questo che sta nascendo?
        quasi quasi ne faccio uno anch’io, così mi danno lo stadio e ci porto il cane sul campo… sai come si diverte…

      • adesso compero un barattolo di vernice, scrivo il mio nome sul muro della villa più bella che c’è e poi dico che è mia…ma per piacere

      • Ahahahhahahah! Hai ragione. L’Ex macello allora è del Telos. Perché lo vogliono cacciare! Ahahahhah basta leggere fuori la scritte, va be va… Ho capito di che spessore diventa la discussione! Assurdo. Vai vai in comune a presentare la tua teoria… Vai avanti te che a me viene da ridere!

  3. l’fbc fallisce ogni 2×1!! almeno la Robur e’ una società sana anche se l’ unico neo sono i due soci e il bla bla del presidente.lo stadio e’ di tutti profughi compresi visto com’è ridotto. ma l’ fbc ha pagato i debiti?

  4. 500.000 €uro per sistemare lo stadio. Dove li trova il comune? Vi vendiamo lo stadio a voi ed all’atletica, meglio che fare un debito comunale (mutuo), fatevelo voi questo debito.

  5. a sentire il nome FBC Saronno tanti calciatori si sono messi in fila ….. vediamo quanto sarà il budget di spesa , ma fior fior di giocatori si sono già fatti avanti, anche chi nel passato ha vestito già la maglia biancoceleste ……. forse ne vedremo delle belle

    • Si tanti, come gli allenatori. Alla fine si è optato per la 10 scelta, un Me senza esperienza. Bravi! -,-

  6. Ma scusate i soldi per lo stadio ? Ma sarebbe una vaccata ! Io, vivo in case comunali dove mi stanno cadendo i pezzi in testa… vorrei capire dove si andrà a finire, sembra che il calcio risolva tutti i problemi della città.

  7. Fischia quante polemiche, per fortuna lo sport è aggregazione!!! Lo stadio è comunale e oltre all Fbc dovrebbe essere utilizzato per eventi extra calcistici e per fare questo il comune dovrebbe sistemarlo!!! Comunque …in altri paesi limitrofi la gente non critica come voi e la squadra è in D!

  8. Ho visto una foto su FB in cui si vedono mezzine persone lavorare sulla fribuna dello stadio…Sara Giudici confermi?

  9. Parafrasando una frase che va molto di voga…”Se vuoi giocare a calcio fallo a casa tua e non chiedere soldi allo Stato”.

Comments are closed.