diario pendolare trenord (5) SARONNO – “Con la chiusura di Expo, tutti i treni Cadorna-Malpensa fermeranno anche a Busto Arsizio e Saronno. E ci sarà un treno ogni 15 minuti tutto il giorno da/per Milano (ogni 30′ per Cadorna e ogni 30′ per Centrale)”. E’ questo l’annuncio, tanto atteso dai pendolari, arrivato dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte, al termine dell’incontro con il Comitato pendolari di Busto Arsizio.

“Grazie anche all’impiego del nuovo materiale rotabile – ha aggiunto Sorte – siamo riusciti a confermare tutti i potenziamenti ferroviari su Malpensa che avevamo adottato per l’esposizione universale”. Questo significa che, oltre ai 130 collegamenti quotidiani fra Milano e Malpensa, sono confermate anche le 17 corse aggiuntive, che si attestano sulla stazione Centrale di Milano attivate per Expo.

Le modifiche entreranno in vigore con il prossimo cambio orario (previsto fra la notte di sabato 12 e domenica 13 dicembre) e avranno le seguenti conseguenze:

– 1 minuto in più di percorrenza su tutti i treni: si passa da 35′ a 36′ di percorrenza dell’intera tratta, con arrivi posticipati di 1′ a Malpensa e partenze anticipate di 1′ da Malpensa;

– in partenza da Malpensa i treni per Cadorna e per Centrale partiranno ogni 30′ distanziati tra loro di 14’/16′ (oggi sono distanziati tutti di 15′).

“L’apertura del collegamento T1-T2 previsto per il prossimo anno – ha aggiunto Sorte – permetterà di introdurre ulteriori accorgimenti sul sistema e di cogliere alcune opportunità che andranno valutate singolarmente per definire l’assetto definitivo del piano d’offerta”.

30102015

10 Commenti

  1. Vediamo in quanti cercheranno di accaparrarsi il ritorno del Malpensa avanti miei prodi

  2. Hanno avuto 8 anni per gestire 6 mesi di expo e quale soluzione hanno trovato ?
    TOGLIERE fermate e vagoni ai treni dei pendolari.
    Non credo di dover ringraziare regione lombarda e assessorato per questa gestione.

    La decisione di rimettere tutto come era prima la fanno passare per un successo, lanciano pure messaggi di vittoria … non ci provate per carità !!

    E’ un po’ come dire:
    “grazie per aver smesso di prendermi a martellate sulle gengive”
    “prego hai visto che ti ho rotto solo i denti di sotto ?”
    “E’ vero sei un grande”
    Ma che razza di pantomima è ?

  3. Era già stato deciso dalla società che questi orari erano solo per il momento straordinario dell’expo e che poi sarebbero tornati come prima…

  4. DEVONO FARE IN MODO CHE IL CONVOGLIO SIA FATTO CON DUE GRUPPI DI TRENI. HO SCRITTO A TRENORD CHE HA BELLAMENTE BYPASSATO ALLA SEZIONE “FORMAZIONE CONVOGLI” …. E TUTTO SI E’ ARENATO LI’
    SOB!!!

  5. L unica conferma caro assessore regionale e’ mantenere dignitoso il trasporto di tutti i pendolari

  6. Non ci credo.
    Expo è durato sei mesi.
    Il cambio orari e cancellazione treni da settembre , 2 mesi.
    Come possono essere correlate le due cose?
    Chi può dirci la verità?

  7. Perché a maggio è iniziato e si è visto come andava la mobilità….
    In estate c’èra l’orario estivo,tante persone in ferie e, non c’èrano gli studenti…
    Quindi gli unici mesi di disagio sarebbero stati da settembre a fine ottobre, quando in contemporanea ci sono studenti,lavoratori,pendolari e turisti per expo. Adesso ha capito come sono correlate le due cose?

Comments are closed.