150616 percorso pedonale via escrivà retrostazione SARONNO – Nei prossimi giorni avranno inizio i lavori di pavimentazione di un tratto di percorso pedonale di collegamento del porticato di Via Balaguer con il porticato dell’edificio d’angolo con via Ferrari.

Si tratta di un percorso di circa 15 metri che i passanti hanno già naturalmente tracciato tra un portico e l’altro nell’andare verso la stazione; camminamento che nel progetto originario non era specificatamente previsto e che fino ad oggi non si è potuto realizzare non potendo dare corso ai lavori su una proprietà privata.

“Ciò che si andrà a realizzare – spiegano dall’Amministrazione – è un piccolo intervento che tuttavia consentirà agli utenti della zona ovest e a coloro che parcheggiano lungo via Escrivà de Balaguer e via Varese di raggiungere la stazione ferroviaria con un percorso interamente pavimentato”.

Dal Comune preseguono con un excursus storico: “Gli interventi lungo via Ferrari hanno avuto inizio già nei primi anni Novanta, con la costruzione del primo fabbricato e la realizzazione delle opere di urbanizzazione sulla via stessa. I lavori agli altri fabbricati e alle relative opere di urbanizzazione del comparto si sono conclusi solo qualche anno fa quando è terminata la costruzione dell’ultimo edificio d’angolo verso la stazione. Tale edificio presenta un portico in linea con quelli dei fabbricati realizzati in precedenza, a partire dall’albergo su via Varese e lungo tutto il lato nord del nuovo viale Escrivà de Balaguer.

Le opere di urbanizzazione, realizzate contestualmente all’edificazione privata, sono state terminate e collaudate nel 2008 rimanendo da definire gli atti catastali di cessione delle aree al
Comune che intanto erano passate, con i singoli edifici, in proprietà a diversi soggetti. Solo recentemente si è finalmente giunti alla chiusura del formale passaggio di proprietà con la
sottoscrizione in data 10 maggio 2016 dell’atto di cessione al Comune di Saronno da parte della società proprietaria dei terreni circostanti i fabbricati residenziale terziari realizzati, a seguito di ciò si è provveduto all’approvazione del progetto e all’affidamento dei lavori”.

15062016

1 commento

  1. Bene! anzi Benissimo. Ma…
    A questo punto torno alla “carica” nel senso che per l’ennesima volta, lo feci presente anche alle altre Amministrazionii, segnalo una situazione PERICOLOSA in via Piave angolo via Bainsizza. Chi arriva da via Bainsizza deve scendete sulla via Piave con grande rischio per percorrere 30/40 metri circa… speriamo.
    Segnalo di nuovo che, sempre in via Piave, al parcheggio alle spalle dell’ex bociodromo ci sono da almeno tre mesi circa delle lastre di eternit.
    Sono state impachettate, segnalate con un bel nastro bianco e rosso e un cavalletto ma sono sempre li. Mi chiedo quale procedura, complessa, si debba fare per eliminare quel metro quadro circa di ondulato.

Comments are closed.