SARONNO – GERENZANO – Cercava di evitare una pattuglia di carabinieri e così ha dato vita prima ad un inseguimento poi ad un scontro con un’auto in sosta. Così è finito in manette, arrestato dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Saronno, nella serata di ieri, un marocchino 30enne, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale.

L’uomo è stato intercettato da una pattuglia del Radiomobile di Saronno mentre transitava lungo la Varesina a bordo di una Fiat Croma. I militari, notando il soggetto sospetto alla guida dell’autovettura, gli si sono affiancati, intimando di fermarsi. In tutta risposta il 30enne ha accelerato con la speranza di seminare la gazzella, che al contrario gli è stata appiccicata per parecchie centinaia di metri. Insomma malgrado i lampeggianti e le sirene della vettura dei tutori dell’ordine il conducente dell’auto in fuga continuava ad accelerare.

Addirittura con la speranza di guadagnare distanza, lo straniero ha ha lasciato la sede stradale percorrendo la banchina fino a quando, all’altezza di via Petrarca, ha perso il controllo del veicolo ed ha urtato contro un furgone parcheggiato.

Neanche lo scontro ha fermato la sua voglia di fuggire: ha tentato di lasciare la vetture uscendo dal finestrino dell’autovettura rimasta incastrata tra un muro e il furgone. In realtà però a tirarlo fuori dall’auto sono stati i carabinieri che l’hanno bloccato.

E’ stato perquisito sia lui sia l’auto: all’interno del portaoggetti del veicolo sono stati trovati circa 10 grammi di cocaina, suddivisa in dosi pronte alla vendita. E’ stato arrestato e, dopo le pratiche di identificazione, portato al carcere di Busto Arsizio.

04042017

7 Commenti

  1. E finalmente si sono aperte le porte del carcere anche prr le RISORSE. Forse per poco, ma sempre meglio della solita inutile denuncina a piede libero. L’ideale sarebbe un bel decreto di espulsione, ma questo per il momento è ancora pura fantascientifica utopia!
    Saluti.

    • …chissà se alloggerà all’innominabile avvocato saronnese che ha nascosto qualche milione di euro.

      Si vede che abbiamo scale diverse di valutazione della pericolosità sociale

      • Direi che questo è socialmente molto più pericoloso? Con quell’inseguimento poteva scappati il morto

  2. Ma uffa che barba che noia.
    Tutte le settimane le stesse notizie…
    Marocchino, senza fissa dimora, irregolare, spacciatore…
    Macchina assicurata?
    Patente?
    Figuratiii

  3. Domani grazie ai giudici sarà ancora libero di rubare auto, guidare senza patente e assicurazione e spacciare droga.

Comments are closed.