Home Politica Frontalieri Svizzera: Mogherini risponde a Lara Comi

Frontalieri Svizzera: Mogherini risponde a Lara Comi

81
0

SARONNO – “In merito alla questione dei lavoratori frontalieri e sulla chiusura dei valichi di frontiera, dall’Europa arriva finalmente un messaggio chiaro: stop ad ogni fuga in avanti, attenzione ad ogni possibile violazione delle normative vigenti da parte della Svizzera”. Così dichiara Lara Comi, eurodeputato saronnese di Forza Italia e vice presidente del gruppo del Partito popolare europeo, commentando la risposta con cui l’Alto rappresentante della Politica estera Federica Mogherini ha recepito le preoccupazioni della Comi in merito all’iniziativa “Prima i nostri” e alla chiusura temporanea delle frontiere tra Lombardia e Svizzera negli orari notturni.

“L’Unione europea chiederà alla Svizzera di assicurare che nessun provvedimento adottato dalle autorità cantonali sia contrario agli obiettivi degli accordi e risultati sproporzionato”. L’Europa sta altresì lavorando “per rimediare ad ogni possibile violazione dell’accordo tra Svizzera e la Ue sulla libera circolazione delle persone”. E’ quanto si legge nella lettera della Mogherini, che sottolinea come l’obiettivo sia quello di “salvaguardare le buone relazioni di vicinato e rafforzare il quadro giuridico” a favore degli “scambi commerciali” e per “le opportunità per i lavoratori transfrontralieri”, “senza discriminazioni e nel reciproco rispetto”.”Siamo senza dubbio soddisfatti di quanto espresso dalla Commissione europea. Naturalmente continueremo a vigilare e a monitorare attentamente la situazione, in modo che – conclude la Comi – siano tutelati gli interessi delle aziende e dei lavoratori italiani, all’interno di un sistema di stima e collaborazione con gli amici svizzeri”.

24052017