SARONNO – Estendere a 24 ore su 24 il concetto di legittima difesa per chi reagisce ad una rapina in casa (proposta bocciata per l’alto numero di astensioni), legalizzare la cannabis in funzione anticriminalità (proposta bocciata), salvaguardare i monumenti storici: sono alcune delle proposte di legge su cui si sono “esercitati” gli studenti del secondo anno dell’Itc “Zappa” di Saronno, in visita in Consiglio regionale ieri mattina.

I 47 ragazzi del corso amministrativo (ex ragioneria) erano accompagnati da 4 docenti. Seduti in Aula nei banchi dei consiglieri regionali, gli studenti hanno simulato una seduta in tutte le sue fasi, dalla proposta di legge al voto, sia per alzata di mano, sia elettronico. Niente di più efficace per capire per esperienza diretta come si formano le decisioni all’interno di un’assemblea democratica.

In seguito è stata loro illustrata la storia del Palazzo Pirelli, dalla edificazione voluta da Alberto e Leopoldo Pirelli e realizzata da Giò Ponti e Luigi Nervi, nel 1956, fino ad oggi.
Ha completato la giornata particolare degli studenti, che erano ospiti al Pirelli per la prima volta, la visita del 26° piano, il “Piano della memoria” dedicato ad Anna Maria Rapetti e ad Alessandra Santonocito, le due giovani avvocatesse della Regione, morte nel rogo del grattacielo dovuto allo schianto di un piccolo aereo da turismo sul palazzo della Regione, nell’aprile del 2002. Dal ventiseiesimo piano si gode di un’ampia vista della città e dell’orizzonte e, attraverso i pannelli della mostra sui 60 anni del grattacielo, si possono conoscere particolari della storia di quello che è uno dei simboli di Milano.

26052017