SARONNO – “Non si guarda se brucia bene o meno per vedere se sarà un anno propizio, ma che è il segno dell’amore per Gesù”. Questo il breve messaggio con cui il prevosto della Comunità pastorale Crocifisso Risorto monsignor Armando Cattaneo ha presentato l’incendio del pallone rito che si è rinnovato nella piccola chiesetta di San Giacomo nella serata di martedì.

Tanti i saronnesi, tra cui l’assessore al Commercio Francesco Banfi, che non hanno voluto mancare al tradizione appuntamento. Il ritorno di questa tradizione era stato fortamente voluto dall’ex prevosto monsignor Angelo Centemeri ed è stato mantenuto vivo, con impegno e convinzione, anche dal suo successore don Armando Cattaneo. al termine della funzione religiosa non è mancato un piccolo momento conviviale all’interno del cortile dell’oratorio che ha concluso la serata diventata anche un’occasione per ritrovarsi e condividere un momento di preghiera e di socializzazione.

Per le foto si ringrazia Armando Iannone

27072017