SARONNO – Il Fbc Saronno aveva solo 13 giocatori a disposizione per la sfida salvezza con il Ticinia Robecchetto ma non ha “steccato”: anzi, sabato pomeriggio al centro sportivo Matteotti è giunta una vittoria larghissima, un netto 4-0 con biancocelesti che restano terz’ultimi ma che tornano in corsa per la salvezza diretta, traguardo ora non irraggiungibile. Soprattutto se gli “amaretti” giocheranno come contro il Ticinia, correndo pochi rischi in difesa e con la necessaria lucidità in attacco.

La cronaca – Avvio bruciante dei saronnesi, a segno al 2′: in un’azione confusa su tiro di Quici autogol di un difensore. Raddoppio al 26′ di Tramontano mentre per il Ticinia una traversa ed un prodezza di Scolfaro a neutralizzare un contropiede ospite. Nela ripresa al 5′ il Saronno chiude il match, con rete di Oppedisano ed al 40′ è poker col gol di Alberti, un bel inserimento in area. Unica nota stonata, le due espulsione incassate dai saronnesi in zona Cesarini. Il Saronno è sceso in campo con Scolfaro, Zanzi, Oppedisano, Coltraro, Quici, Alberti, Gagliardi, Murari, Tramontano, Zoni, Borghi mentre nella ripresa è entrato anche Lagotana, in panchina il portiere di riserva Carvelli.

Le altre partite – Per gli juniores regionali di Fascia A nel derby ha vinto in trasferta l’Ardor Lazzate, che ha inflitto un 1-3 all’Uboldese: per gli ospiti doppietta di Gerevini e gol di Marchesotti. In classifica Ardor sesta mentre l’Uboldese, sest’ultima, deve iniziare a guardarsi alle spalle. Per gli juniores nazionali vittoria di misura ma importante per la classifica per la Caronnese che in casa ha battuto 1-0 la Vigor Carpaneto, con gol del solito Caccia. I rossoblù restano terzi.

(foto: alcune fasi di Fbc Saronno-Ticinia Robecchetto)

17022018