SARONNO – Anche mercoledì il Fbc Saronno non si è allenato: nel pomeriggio al centro sportivo “Matteotti” di via Sampietro c’è stato invece un lungo confronto fra i giocatori ed il direttore sportivo Andrea Scandola. La decisione, drastica: “Giocheremo la partita di domenica solo se ci sarà un ricambio societario. Vogliamo onorare la maglia ma non per la dirigenza!” Questo il concetto espresso al termine del faccia a faccia da parte dei calciatori. Da Diego Surace allo storico capitano Michele Scavo, agli altri, come Christian Favero. L’incontro in spogliatoio è iniziato alle 16 e andato avanti per un’ora e mezza. Poi alcuni sono rimasti in “borghese”, altri in tuta si sono uniti alla squadra juniores per compiere un riscaldamento, anche considerando il clima gelido del tardo pomeriggio. Giovedì sarà un’altra incognita, probabilmente non ci sarà nessun vero allenamento. Così come resta l’incognita riguardo alla squadra che il Fbc Saronno schiererà per la partita domenicale di Eccellenza a San Colombano al Lambro, dove potrebbe infine andare la formazione juniores, peraltro già ridotta numericamente ai minimi termini ed infarcita di allievi, ed impegnata sabato nella propria gara di campionato.

Restando alla formazione maggiore, o quel che ne resta, da martedì sera l’allenatore Claudio Pila non c’è più, si è dimesso dopo avere chiesto “garanzie tecniche” per il proseguo della stagione. Il Saronno è attualmente ultimo in classifica in Eccellenza, ma non è ancora matematicamente retrocesso.

28022018

4 Commenti

    • Per l’atletica!
      Che si è rimboccata le maniche e non solo,nella più totale desolazione calcistice che se ne è lavata le mani

      Fbc disgusto

  1. Direi per rispetto di in disastro annunciato di non fare piu’ articoli su questa societa’, ci sono sport a Saronno piu’sani e competitivi, il calcio a Saronno e’ definitivamente morto e basta piu’ accanimento per questo Fbc.

Comments are closed.