Home Cronaca Nuove scritte contro Fagioli e Salvini

Nuove scritte contro Fagioli e Salvini

770
4

SARONNO – Nuovi graffiti in città. Non si è ancora spento il dibattito sulla scelta dell’Amministrazione di non denunciare i tre anarchici identificati come i responsabili del raid di sabato scorso (su questo fronte è arrivata una dura presa di posizione del consigliere indipendente Francesco Banfi) ma sui muri del centro, precisamente in piazza Indipendenza, sono comparse due nuove scritte.

Il rifermento all’accaduto è evidente nel graffito contro il sindaco Alessandro Fagioli che dopo un insulto continua con l’invito a “cancellare” ancora i graffiti. Non solo, a poca distanza è comparso un secondo graffito, questa volta realizzato con vernice spray rossa contro il ministro degli Interni Matteo Salvini. E’ la seconda volta che i writer se la prendono con il segretario federale del Carroccio: una prima scritta era stata realizzata, sabato scorso, in via Volonterio. E’ stata subito cancellata, anche per le minacce contenute, dall’Amministrazione comunale.

(foto: il graffito contro il sindaco Alessandro Fagioli oscurato delle parti offensive)

 

4 Commenti

  1. Il controsenso dei controsensi esiste solo a Saronno: se da un lato l’amministrazione mi esorta in qualità di commerciante a denunciare le scritte sul muro del mio negozio, poi apprendo che identificati i writers l’amministrazione non sporge denuncia! Ma che sono io il più fesso? Incominci il sindaco e poi mi faccia anche il piacere di mandare qualcuno a coprire le scritte: per me possono anche stare li dove sono, visto che non appena a spese mie le cancello, subito il giorno dopo riappaiono e l’amministrazione non fa nulla, neppure una denuncia.

  2. Se l’amministrazione comunale non ha il coraggio di denunciare i graffiatari identificati con le telecamere vuol dire che politicamente gli avversi sono di fatto pappa e ciccia.

    • Se i privati cittadini che hanno subito danni non hanno il coraggio di denunciare non possiamo pretendere niente dall’amministrazione, non andremo molto lontani saremo succubi dei menefreghisti “intoccabili”

Comments are closed.