STRASBURGO – L’ex sindaco di Saronno, ed attuale consigliere provinciale e consigliere comunale Alessandro Fagioli, esponente della Lega, ha partecipato fra il 25 ottobre e ieri ai lavori del “Congresso delle autorità locali e regionali” che si è svolto al Consiglio d’Europa, Una occasione, anche per Fagioli, di approfondire una tematica di cui tanto si discute anche in questo periodo, ovvero il ruolo degli enti locali, e di portare la propria esperienza amministrativa. Il Consiglio d’Europa ha sede in Francia, nella “capitale” dell’Alsazia, ovvero a Strasburgo.

Uno dei molti temi toccati è stato anche quello degli haters: negli ultimi anni i rappresentanti eletti locali e regionali di tutta Europa hanno dovuto far fronte all’aumento di notizie false e incitamento all’odio, in particolare su internet e sui social network. Quali risposte e quali strumenti dovrebbero essere sviluppati per affrontare questa sfida? È questo lo sfondo del dibattito tematico che è stato organizzato dalla Camera dei poteri locali del Congresso del Consiglio d’Europa, nell’ambito della 41a sessione. Si è inoltre parlato di autonomie locali, di decentralizzazione e di risorse per le autorità locali.

(foto di gruppo di alcuni delegati al convegno, primo a sinistra Alessandro Fagioli)

29102021

5 Commenti

  1. “portare la propria esperienza amministrativa.” cioè cosa non fare, s’impara anche dai fallimenti

  2. Lui, dopo aver vaticinato 1200 morti, cosa avrà detto? Che gli haters lo prendevano in giro?

  3. Si spera abbia appreso qualcosa. Andare in gita per l’Europa fa piacere. Ci aspettiamo un contributo serio e non le solite astiose affermazioni confluite in mozioni inutili

  4. negli ultimi anni i rappresentanti eletti locali e regionali di tutta Europa hanno dovuto far fronte all’aumento di notizie false e incitamento all’odio, in particolare su internet e sui social network

    Curioso, perché in Italia haters e false notizie sono un classico per diversi partiti. Una piaga da eliminare sicuramente.

  5. Qualcuno mi deve spiegare come mai un’esponente di un partito che ha inventato un tritacarne mediatico venga invitato a parlare di haters… davvero Pirandello si sarebbe fatto una sghignazzata e il fatto che lei Sig.ra Sara non capisca l’estrema ironia di questa cosa non giustifica la censura

Comments are closed.