Home Groane Cambio nome per tre tratti stradali limbiatesi

Cambio nome per tre tratti stradali limbiatesi

784
0

LIMBIATE – Cambio di denominazione per tre vie limbiatesi, troppo fuorvianti per come si presentano ora.

A deciderlo, l’amministrazione a guida Antonio Romeo, che, nei giorni scorsi, ha portato in giunta la delibera attraverso cui si stabilisce un cambiamento toponomastico, necessario per il fatto che ci sono “strade interrotte” che portano comunque lo stesso nome, creando difficoltà a chi non conosce il territorio o a chi deve indicare un indirizzo preciso, ad esempio per un soccorso. E’ di pochi mesi fa l’ultimo fraintendimento che ha portato ritardi nei soccorsi di un’ambulanza in via Alleanza. Le vie in questione sono, per l’appunto, tre: la via Saragat, la via Alleanza e la via Gorki. Per quanto concerne quest’ultima, il tratto attualmente denominato via Gorki che è, di fatto, il proseguimento di via Otto Marzo e che arriva in via XX Settembre, verrà semplicemente inglobato nella via Otto Marzo e ne sarà il prolungamento con l’assegnazione di numeri civici progressivi, mentre rimarrà via Gorki il tratto compreso tra le vie Palladio e Volta. Diverso invece il discorso per via Alleanza: qui, rimarrà tale soltanto il tratto con ingresso da viale Lombardia, mentre il tratto con ingresso da via XXV Aprile sarà intitolato al vicebrigadiere dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, medaglia d’oro al valore. Per quanto concerne via Saragat, anche in questo caso bisognerà procedere con la nuova denominazione di uno dei due tronconi (uno con accesso da via Trieste e l’altro fronte scuola Da Vinci), ma la valutazione di quest’ultimo provvedimento è stata rinviata a breve.

Definiti i nomi, ci vorrà poi qualche mese per concludere l’iter burocratico: l’aggiornamento dei dati catastali, il cambio dei dati anagrafici per i cittadini residenti, le segnalazioni agli enti di competenza. “Cercheremo di creare il minor disagio possibile ai cittadini residenti – dichiara il sindaco Romeo – ma è un passaggio che dobbiamo fare per superare malintesi e ambiguità”.

05022019