SARONNO – E’ arrivata nel pomeriggio di ieri la conferma dell’Ats Insubria sui due casi di Epatite A in due soggetti adulti. Si tratta dei genitori di un bambino, iscritto alla scuola materna Collodi, che aveva contratto il virus sviluppando l’epatite nello scorso mese di gennaio.

Complessivamente così le persone colpite da Epatite A a Saronno salgono a 7. Nel dettaglio il primo caso si è registrato a dicembre nella scuola materna a Collodi. Sempre qui sono iscritti gli altri 4 bimbi che sono stati curati per la medesima malattina nel mese di gennaio. Ieri la doccia fredda con il riscontro del primo caso alla scuola elementare Rodari e al liceo scientifico Grassi di via Croce.

“L’Ats Insubria rassicura che “le misure adottate, a scopo preventivo, hanno l’obiettivo di proteggere il maggior numero di cittadini, pertanto raccomandiamo di rispettare e seguire scrupolosamente le misure igieniche suggerite ponendo particolare attenzione alla pulizia dei servizi igienici e riservando altrettanta scrupolosità nel lavaggio delle mani prima dei pasti e dopo l’uso dei servizi igienici sia in collettività scolastica che in ambito domestico”. Ma non solo oggi partiranno le vaccinazioni obbligatori per i piccoli studenti della scuola Rodari.

07022019