SARONNO – Una quarantina di chiamate ad altrettante famiglie saronnesi per avvisare che gli allenamenti delle giovanili erano stati annullati. Grande sorpresa, amarezza e disappunto ieri pomeriggio tra i genitori dei piccoli calciatori della società biancoceleste che hanno dovuto lasciare divisa e scarpette nella borsa.

Qualche bimbo è arrivato comunque alla struttura di via Sampietro ma è stato invitato a tornare a casa. Al centro sportivo Matteotti infatti mancava completamente la corrente elettrica. E quindi niente luce e niente acqua. Il presidente Antonio Pilato ha parlato di un problema con la società elettrica ma il contatore pare sia stato proprio sigillato. Il numero uno della società ha comunque detto che il problema sarà risolto ed ha anticipato che la società si allenerà al centro sportivo di Cesate.

Una situazione che ha mobilitato anche la prima squadra. I giocatori hanno parlato a lungo con il presidente Pilato e poi hanno deciso di allenarsi comunque malgrado la pioggia intensa, il buio e l’assenza di acqua calda per la doccia al termine dell’allenamento. Del resto la squadra dovrà affrontare due partite decisive per non retrocedere in Prima Categoria.

Purtroppo non si tratta di una novità: già l’anno scorso gli allenamenti al centro Matteotti erano stati sospesi, a fine campionato, per “un problema alla caldaia”.

(foto archivio)

10042019

16 Commenti

  1. Ma quando finisce sta agonia Pilato smettila
    Ma il Sindaco e assessore non fanno niente??????

  2. Povero fbc ma i genitori non dicono niente che pagano per far divertire i figli mai sentito che Amor o Robur senza corrente

  3. Ma il COMUNE SINDACO E ASSESSORE cosa aspetta a togliere le chiavi dei centri gestiti da PILATO Sei la rovina delle SOCIETÀ ROVELLO fallito ROBUR Cacciato FBC il DOSASTRO….

  4. Spero che il Comune non lasci la possibilità di usare lo stadio, pensando ad un ormai lontano passato certi saronnesi sono stati veramente dei veri galantuomini, ho vissuto insieme ad un Presidente vero per anni, non ci sono paragoni.

  5. Ma Pilato, non era quello che verso fine campionato doveva farsi da parte e lasciare il Saronno in mani più sicure?

  6. Non c è nulla da meravigliarsi, le esponsabilita si sa da dove proviene, ma la domanda la faccio all’assessore allo sport, ma sa in che stato è la societa??

  7. Il triste epilogo di una storia già annunciata perché anche chi ha cercato di fare del bene è stato preso in giro e non ha potuto fare altro che farsi da parte!!!!

  8. Non dovete sempre pensar male: sono quelie improvvise mancanze di elettricità, rotture di caldaie, perdite di gas, malattie di allenatori, che si sono sempre presentate in quella zona e solo in quella zona. Sfortuna.

Comments are closed.