Home Città Tosi: “Proporrò di ricordare Ramelli con un’intitolazione a Saronno”

Tosi: “Proporrò di ricordare Ramelli con un’intitolazione a Saronno”

1442
55

SARONNO – “Sono reduce dalla manifestazione in memoria di Sergio Ramelli, dove, confesso, non ho resistito fino alla fine delle estenuanti trattative condotte dai nostri tre parlamentari Carlo Fidanza, Paola Frassinetti e Marco Osnato: dopo oltre tre ore, a causa di un forte mal di schiena ho abbandonato il campo, convinto che il Questore non ci avrebbe consentito di arrivare al luogo del massacro”.

Inizia così la nota di Gianangelo Tosi assessore ai Servizi Sociali ed esponente di Fratelli d’Italia.

“In ogni caso voglio ringraziare le oltre mille persone che hanno condiviso il momento di raccoglimento e lo spirito di appartenenza come ogni anno, voglio ringraziare il consigliere Indelicato che ho incontrato là come ogni anno e anche se non più militante nel mio partito ed anzi sostiene che esso a Saronno non esiste più, è pur sempre sinceramente militante della nostra comunità umana, voglio ringraziare Casa Pound, Lealtà Azione e Forza Nuova che hanno organizzato una composta manifestazione mantenendo l’assoluta calma anche nel momento in cui ci siamo trovati la strada sbarrata da un triplo cordone di polizia, certamente più adatto alle manifestazioni devastatrici dei centri sociali e dei loro sodali, voglio ringraziare i miei parlamentari che si sono messi alla testa del corteo conferendogli una valenza istituzionale che alla fine ha prevalso sull’ottusa ed ingiustificabile decisione di vietarli e voglio ringraziare Gianrico Carofiglio, non perché fosse presente ma perché quando ho avuto la ventura di conoscerlo in occasione della sua visita a Saronno, saputo che sono di Fratelli d’Italia anziché della Lega e che la mia militanza risale ai tempi del liceo negli anni ‘70 mi ha detto “terribili quegli anni, in cui voi avete avuto la tragedia di Sergio Ramelli”. Ecco: un avversario politico intellettualmente onesto. Ce ne sono, vivaddio! A differenza dell’inqualificabile sindaco Sala che ha espresso plauso alla decisione di vietare la manifestazione, a differenza dell’anacronistica e faziosa Anpi, che scrivo volutamente minuscolo benché sia un acronimo, a differenza dei centri sociali che hanno insieme ad essa organizzato contromanifestazioni antifasciste in spregio della memoria di un ragazzo trucidato a 18 anni da militanti di avanguardia operaia che di operaio nulla avevano, essendo tutti borghesissimi studenti di medicina rimasti sostanzialmente impuniti. Sergio era ed è uno di noi, un simbolo per chi come me, più o meno coetaneo, in quegli anni bui eppure tanto intensi e vivi, quotidianamente rischiava di essere vittima di aggressioni e pestaggi. Per questo e per la recrudescenza dell’intolleranza da parte di una sinistra violenta ed antidemocratica chiederò al mio Sindaco di intitolare a Sergio Ramelli una qualsiasi parte della città l’anno prossimo, a chiusura del nostro mandato, in occasione del quarantacinquesimo anniversario del suo assassinio. Sergio: presente!

(foto archivio)

30042019

55 Commenti

  1. “in quegli anni bui eppure tanto intensi e vivi, quotidianamente rischiava di essere vittima di aggressioni e pestaggi…”

    in quegli anni bui succedeva da ambo le parti. Neri vs. rossi, rossi vs. neri. Anche un infinità di persone del tutto innocenti ( cittadini normali ) furono vittime. Vedi stragismo ecc.
    Le manifestazione di ieri avevano precise regole da rispettare. Valeva per entrambe, chi ha disatteso causando leggeri tafferugli è stata quella organizzata per Ramelli. La polizia è dovuta intervenire.
    Le regole vanno rispettate, comprese quelle previste dalla Costituzione.
    Ricordare un morto, cosa legittima e sacrosanta, non può essere occasione per fare apologia.
    Se rispetti la morte di una persona, questo dovrebbe essere.

    • andava abche applicata la legge del 1952 che vieta ogni manifestazione che inneggi al defunto regime, ma i magistrati sonnecchiano

      • ce ne vuole una che vieti il comunismo h3 ha fatto piú danni. E li sta ancora facendo.

        • Ti devi basare sulle leggi Italiane.
          Qui la dittatura l’ ha fatta il fascismo e mussolini non stalin
          Queste sono le ns. leggi e costituzione.
          fattene una ragione

          • Infatti nella vecchia unione sovietica, c’era massima libertà di parola e di pensiero!
            Evviva le dittature rosse!
            Solite ipocrisie sinistre
            Fate quello che vi dico non fate quello che faccio!

  2. “triplo cordone di polizia”

    Forse perche’ sono stati dati protocolli e percorsi da rispettare, come in ogni manifestazione, e gli organizzatori hanno palesato di non volerli seguire?
    Forse perche’ il numero dei reati, commessi da gruppi di estrema destra, e” in esponenziale aumento in Italia?

    Estrema destra, anarchici, estrema sinistra, lavoratori, normali cittadini, chiunque organizzi manifestazioni deve chiedete autorizzazione ed attenersi a quello che stabilisce la Questura.
    La Polizia serve a far rispettare le regole.

  3. Ma non sarebbe ora di lasciar stare i morti e di non trasformarli in un’arma di propaganda? Che senso ha partire dalla pietà umana per una vittima degli anni di piombo ( in cui c’erano TUTTI, estremisti di destra e di sinistra) e finire col proporre l’intestazione di una strada e pure a Saronno? Tornate al senso delle proporzioni. E non tiri fuori la “compostezza” di Casa Pound, si sa benissimo che dietro la “compostezza” c’è il ripudio della nostra democrazia e dei nostri valori civici.

  4. leggo e rimango un ’bout sorpreso
    “voglio ringraziare Casa Pound, Lealtà Azione e Forza Nuova che hanno organizzato una composta manifestazione mantenendo l’assoluta calma anche nel momento in cui ci siamo trovati la strada sbarrata da un triplo cordone di polizia, certamente più adatto alle manifestazioni devastatrici dei centri sociali e dei loro sodali”
    beh non essendo a Milano ho potuto vedere solo foto e filmati, magari ho visto male e le cose mi sono sembrate un pò diverse.

    “……A differenza dell’inqualificabile sindaco Sala che ha espresso plauso alla decisione di vietare la manifestazione, a differenza dell’anacronistica e faziosa Anpi….”
    Provi a pensare cosa avrebbe fatto Lei al posto del Sindaco di Milano…. o forse è troppo difficile
    ANPI non voleva quelle persone che con Milano avevano nulla da spartire

    Per quel che ricordo ( i fatti tristi sono del 75), stavo per laurearmi e ormai andavo alla mia facoltà solo per dare gli ultimi esami visto che lavoravo, rimasi molto addolorato e ero anche sconvolto al pensiero che qualcuno avesse potuto compiere una aggressione così stupida ed efferata.

    Sinceramente, per quel che ho vissuto, nella lotta, i metodi delle aggressioni appartenevano alla destra a molti dei quelli stazionavano in San Babila e ad altri gruppi, che spesso erano anche ben armati (qualche politico queste cose le conosce bene), che di solito aggredivano coloro che volantinavano o attaccavano manifesti ….i, e non dovevano essere quelli degli studenti di sinistra; un conto difendersi ( accadeva spesso) o avere scontri, ma agguati a una persona ripeto erano azioni da condannare.

    Tornando alla sua proposta signor Tosi purtroppo di morti ce ne sono stati troppi ricordarne uno,
    soprattutto in un luogo che nulla ha a che fare, non ha senso e sembra quasi una provocazione

    • ##Tornando alla sua proposta signor Tosi purtroppo di morti ce ne sono stati troppi ricordarne uno,
      soprattutto in un luogo che nulla ha a che fare, non ha senso e sembra quasi una provocazione##
      👍👍

      Poi se ogni ricordo deve essere non preghiere, ma saluti romani e quant”altro, con la Digos che deve indagare….

  5. “Milano, corteo per Sergio Ramelli e saluti romani davanti alla lapide: la procura indaga per manifestazione fascista, La Digos sta ricostruendo i fatti e visionando telecamere …” da Il Fatto

    Senza nessuna voglia di polemica, chiedo semplicemente: per ricordare un morto, un giovane ragazzo brutalmente ucciso, come tantissimi in quel periodo, non basta raccoglimento, una preghiera, un abbraccio ai suoi parenti? Va ostentato altro per forza?

  6. Gianangelo Tosi, ti commenti da solo. E quel PRESENTE alla fine mette una pietra tombale.

  7. Questo è fuori di testa. Intitoli qualcosa al suo paese nn a Saronno. Questi nostalgici non hanno proprio nessuna vergogna aiutati anche da questa gente che dovrebbe governarci

    • purtroppo un terzo degli italiani voterà formazioni neofasciste a fine maggio. Come siamo ridotti male

        • Basta leggere i giornali tutti i giorni!
          Dobbiamo ringraziare la politica nazionale degli ultimi 10 anni!
          Lei purtroppo ha centrato il problema!

    • Ma anche no. Visto che queste cose diventano solo il pretesto per fare apologia.
      I morti devono riposare in pace, non diventare strumento di rivendicazione.
      RIP al povero ragazzo

  8. D’accordo. La mia insegnante pero’ mi diceva : periodi corti, soggetto verbo e complemento oggetto. Punteggiatura al suo posto. Non si capisce veramente niente.

  9. E perché non una via a Fausto Tinelli e Iaio Lannucci o ai tanti altri vittime dei fascisti?
    Lasciate in pace i morti e evitate provocazioni stupide

  10. Ricordo a tutti di andare a leggere come è stato ucciso e chi lo ha ucciso!
    Il resto è solo politica da bar!
    Ognuno se non lede la libertà e beni altrui è libero di manifestare come vuole ma come al solito 2 pesi e 2 misure ai centri sociali viene permesso di tutto e di più…nessuno dimentichi la manifestazione contro l’expo di milano…andate a vedere i condannati e le condanne!
    Meditate gente meditate!

    • Non perda tempo qui la deriva a sinistra che ha preso l’Italia non è controvertibile purtroppo l’Italia è senza speranza!

      • Senza speranza e” chi oggi inneggia al fascismo.
        Poi in democrazia fare i nostalgici e facile. 😂😂

    • [[[Ognuno se non lede la libertà e beni altrui]]]

      dimentichi i principi Costituzionali, la legge ( Scelba e Mancino )
      dimentichi che si deve attenere alle disposizioni ricevute
      dimentichi che la Polizia non si affronta, tentando di sfondarne le fila ecc.

      • Senza ledere la libertà secondo lei cosa vuol dire?
        La legge che è stata fatta è solo uno specchietto per le allodole per recuperare 4 voti dell’estrema sinistra!
        Bastava applicare il buon senso e certe manifestazioni non sarebbero più avvenute!
        La sinistra deve fare solo autocritica!

        • Una letta anche veloce alla Costituzione non farebbe male.
          Scommetti che i nostri nostalgici se provassero una dittatura sulla loro pelle solo x un mese… Mi diventano tutti anarchici….
          Bella la libert’round 😂

          • Perché secondo lei siamo liberi?
            Dopo una certa ora abbiamo paura di incrociare persone a piedi, ci chiudiamo in casa con allarmi e tutto blindato, mentre siamo fermi ad un semaforo controlliamo se abbiamo chiuso la macchina con la sicura ecc. Ecc. Ecc.ecc
            Questa secondo lei è libertà?

  11. In quegli anni molti sono morti x un insano modo di pensare e far politica, di destra e sinistra. Anche semplici cittadini perche’ esplodeva una bomba per strada, su un treno…

    Qui indaga la Digos per manifestazione fascista.
    Forse ci sono modi diversi per ricordare una vittima innocente. Non servono slogan e rituali vari.

    Non ci sono 2 pesi e due misure c’e’ la lege e la costituzione.
    Due gg fa anche a Napoli la polizia e’ dovuta intervenire.

    • come quelli di sinistra e le persone normali uccise dalle bombe delle stragi.
      Quegli anni dovrebbero insegnare, che la politica non può essere violenza e odio.
      Nè deve diventare pretesto, non dovrebbe intervenire la Digos… quando si ricorda un morto o si prega. Punto

    • Io ricorderei tutti i morti, stragi ecc.
      Nessuno e” escluso, nessuno diventa alibi solo per far propaganda.
      Almeno le loro morti servono a un valore comune piu’ alto.la politica e” soluzioni per vivere meglio, non scusa per provare odio.

  12. Sig. Tosi
    un consiglio legga l’ intervento della Sig.ra Valioni, tanta saggezza e buon senso.
    Le morti devono insegnare.

  13. Lei associa centri sociali alla sinistra parlamentare, evidentemente non sa che ne è spesso attaccata. Veda l’ ultimo episodio a napoli di qualche giorno fa. Anche lì la Polizia è intervenuta.
    Gli alibi sono finiti

  14. Torino intervento Polizia giusto.
    Milano intervento della Polizia giusto.
    Vuoi parlare di altri casi in cui e” intervenuta la Polizia indagando ed arrestando persono che Tosi dipinge in modo idilliaco?

    • Lei ha pienamente ragione vanno arrestati tutti e condannati con pene lunghissime!
      Però c’è sempre un però, perché le pene non vengono fatte rispettare….esempio manifestazione contro expo a Milano!
      Praticamente per svariati motivi tutti liberi!

    • Anche oggi le manifestazioni di sinistra contro salvini hanno dato il meglio ma non si può manifestare senza essere violenti!

      • Certo che si deve manifestare senza essere violenti.
        Con scuse varie non si deve fare apologia del fascismo
        Si devono rispettare gli input dati dalle Questure e Prefetture.
        Non si deve attaccare la Polizia ecc
        Se no si è tutti uguali… si commette reati.

  15. Come assessore noi si è mai sentito.
    Una delle prime volte che interviene nel dibattito pubblico lo fa per sottolineare cose di cui Saronno puo’ davvero fare a meno.
    Sottolineo un paio di frasi per riflettere sul livello dell’intervento:
    ” voglio ringraziare Casa Pound, Lealtà Azione e Forza Nuova”
    ” Sergio: presente!” (naturalemente con saluto romano).
    Speriamo che Saronno si risvegli…

      • c’è chi è pagato x gestire… sta in comune e fa (o dovrebbe fare) l’ assessore

        • Essendo italiano molto probabilmente no ha i requisiti per aver un alloggio popolare o determinate agevolazioni!

      • Dovrebbero occuparsene i servizi sociali e questo signore dovrebbe preoccuparsi di farli funzionare al meglio.

    • Da quello che si e” letto questo assessore e” piu” accalorato a sbandierare nostalgie…
      Che a spendersi per i saronnesi in difficolt’round

  16. Guarda che queste gestioni spettano ai servizi sociali, sono pagati x questo, non a noi cittadini.

    • Essendo italiano molto probabilmente no ha i requisiti…
      Se era un migrante sarebbe integrato in qualche centro di accoglienza!

  17. Sempre dovrebbe occuparsene il sig Tosi(suo ufficio). Se ha requisti bene, e comunque se si puo’ un aiuto si da sempre. Ancor piu” visto che il sig. In difficolta” l” affitto se lo paga.
    Si chiamano servizi sociali dovrebbero essere guidati da particolare spirito umanitario…
    Anziche pensare ai saluti romani…. meglio sbattersi x chi ha bisogno…

Comments are closed.