CERIANO LAGHETTO – Presepe sotto attacco: dopo Misinto e Mozzate, adesso anche Ceriano Laghetto. La denuncia di quanto accaduto nelle ultime ore viene dal vicesindaco, Dante Cattaneo: “Le statuine del presepe sono state danneggiate e a Gesù Bambino hanno spezzato le gambe. Ennesimo atto sacrilego e disgustoso contro il simbolo del Natale più importante: questa volta ai danni del presepe realizzato dal Comitato genitori, collocato nella piazza di Ceriano Laghetto”.

Prosegue Cattaneo: “Dopo gli escrementi nel presepe a Mozzate, il Gesù bambino fatto in mille pezzi a Misinto e quelli decapitati a Lodi e Mantova, questa volta è toccato a noi. Non è un mero atto vandalico, ma uno sfregio che colpisce la nostra cultura e la nostra cristianità”. Un gesto sacrilego che ha lasciato di stucco la comunità locale: la scoperta dell’accaduto è avvenuta nel corso della giornata domenicale.

(foto: il Gesù Bambino di Ceriano Laghetto, con le gambe spezzate)

05012020

18 Commenti

  1. Deuteronomio 4.15.24 Or dunque, siccome non vedeste alcuna figura il giorno che l’Eterno vi parlò in Horeb in mezzo al fuoco, vegliate diligentemente sulle anime vostre, affinché non vi corrompiate e vi facciate qualche immagine scolpita, la rappresentazione di qualche idolo, la figura d’un uomo o d’una donna, la figura di un animale tra quelli che son sulla terra, la figura d’un uccello che vola nei cieli, la figura d’una bestia che striscia sul suolo, la figura d’un pesce che vive nelle acque sotto la terra; ed anche affinché, alzando gli occhi al cielo e vedendo il sole, la luna, le stelle, tutto l’esercito celeste, tu non sia tratto a prostrarti davanti a quelle cose e ad offrir loro un culto

    • Dalle telecamere dubito si avrà qualche esito significativo… Chi compie questi atti difficilmente lo fa a volto scoperto..

    • Premesso che è un atto orribile ma perche non si usano le tanto telecamere dacantate dalla giunta leghista come la risoluzione di tutti i problemi?

  2. In una situazione normale succederebbe così: il sindaco chiamerebbe a rapporto immediato l’assessore delegato e gli chiederebbe conto di quanto accaduto. Gli darebbe tre (3) gg lavorativi di tempo per avere nomi e cognomi dei responsabili. In difetto, gli revocherebbe le deleghe, con effetto immediato. Invece il sindaco mette i like . .

  3. Condivisibile sl 200% anche se ” la nostra cristianità” in bocca a chi deride il Papa fa un po sorridere

  4. A prescindere dalla religione alla quale uno appartiene, è mancanza assoluta di senso civico. Sinceramente a me quello che fa schifo, lo dico a Crippa e Cattaneo, vedere il paese nel quale vivo, vedere i tossicodipendenti camminare sulle rotaie del treno e nelle zone adiacenti, e sono molto preoccupata per chi ha figli, soprattutto in età adolescenziale. Si stava meglio quando c’ era la autubus! Questa stazione che benefici ha portato??? Delinquenza e basta, se uno deve temere a prendere un treno.

  5. Ci sono commenti imbarazzanti , per colpa della politica infangate la tradizione del Presepe massima espressione del Cristo sceso sulla terra!

  6. Sono passati 4 giorni dal fatto è non ci sono novità, come mai?
    Ipotizziamo 2 possibilità:
    1) Le telecamere sono un bluff
    2) Le telecamere funzionano, ma il colpevole è persona da non rendere nota.

    Sarebbe interessante avere risposta dall’assessore alla sicurezza, perché altrimenti si farebbero figure da cioccolataio.

  7. A meno di 10 metri dal luogo del misfatto esiste una telecamera, avrà registrato le immagini?
    Siamo in attesa di una SERIA risposta.

  8. Assessore alla sicurezza, se le telecamere funzionano, non è che hanno beccato un indigeno?
    Se non funzionano, fai quello che solitamente suggerite, DIMETTITI.

Comments are closed.