MILANO – Un focus sui problemi dei reparti di rianimazione degli ospedale, l’invito a ridurre le occasioni di socializzazione, l’appello a tutti per contenere le occasioni di contagio e grafici che mostrano la rapida crescita di contagi e morti. Sono questi i contenuti della conferenza stampa odierna dell’assessore alla Sanità Giulio Gallera.

“La giornata di oggi è stata caratterizzata da una serie di incontri. Dopo un briefing con l’unità di crisi e i nostri esperti, nel primo pomeriggio, insieme al presidente Attilio Fontana, ci siamo confrontati con i sindaci delle città capoluogo. Con loro abbiamo condiviso una linea di azione comune per fronteggiare nel migliore dei modi, anche a livello sanitario, l’emergenza Coronavirus”.

“Da parte di tutti – ha continuato Gallera – si è riscontrata la massima disponibilità per cercare di fare rete e mettere a sistema tutte le risorse a nostra disposizione. Abbiamo anche ricevuto un documento dal Coordinamento dei medici di terapia intensiva della Lombardia nel quale ci viene chiesto di evidenziare al Governo la situazione ‘complicata’ che devono fronteggiare in queste ore”.

I dati aggiornati ad oggi infatti dicono che:
– i casi positivi sono 3.420 (l’incremento elevato rispetto ai 2.612 di ieri è dovuto all’arrivo in blocco di circa 300 tamponi positivi provenienti da Brescia che ieri non erano stati processati).
– i deceduti 154 (ieri erano 135), tutte persone anziane con un quadro clinico già compromesso. L’87% ha più di 75 anni, l’11% ne ha fra 65 e 74 e il 2% fra 50 e 64 anni
– i dimessi e trasferiti al domicilio 524
– in isolamento domiciliare 722
– in terapia intensiva 359 (+50 rispetto a ieri)
– i ricoverati non in terapia intensiva 1.661
– i tamponi effettuati 15.778
I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi due giorni
BG 761/623/537
BS 413/182/155
CO 23/11/11
CR 562/452/406
LC 35/11/8
LO 811/739/658
MB 61/20/19
MI 361 (di cui 158 a Milano città, ieri erano 119 /267/197
MN 46/32/26
PV 221/180/151
SO 6/4/4
VA 27/23/17
e 93 in corso di verifica

Comments are closed.