Home Covid Covid, Librandi (Iv): “Estendiamo ore 21 a bar e ristoranti”

Covid, Librandi (Iv): “Estendiamo ore 21 a bar e ristoranti”

510
6

SARONNO – “Se oggi finalmente prevale una linea di gestione del contagio che non prevede il lockdown generalizzato, che tiene aperte le attività produttive e le scuole primarie, che consente la mobilità delle persone fino alle 21 e non le tiene chiuse in casa, questo è il frutto del lavoro di proposta che per mesi Italia Viva ha messo in campo”. Lo dichiara Gianfranco Librandi, deputato saronnese di Italia viva.

Prosegue l’onorevole Librandi: “Crediamo che sia possibile avere regole ancora più intelligenti e mirate, che puntino sulla sicurezza sanitaria più che sulla chiusura delle attività commerciali, ma la strada avviata è quella giusta. Ora lancio una proposta: adeguiamo l’orario di chiusura alle 21 anche per bar e ristoranti che assicurino il massimo del distanziamento sociale, con controlli e la piena collaborazione della pubblica amministrazione nei loro confronti. Operando con intelligenza si può”.

(foto: il deputato saronnese Gianfranco Librandi, fra i fondatori di Italia viva)

02112020

6 Commenti

  1. Alle 21 i ristoranti? Ma a che ora cena questo signore?
    A questo punto meglio restare chiusi!

  2. Sono d’accordo con il pensiero di Librandi
    Controlli a tappeto su chi non rispetta le regole, e parlo sia dei ristoratori che dei clienti.
    Per il resto, a me sembra che ammassare centinaia di persone su tram metro e treni sia uno dei problemi da fronteggiare.
    Purtroppo la pandemia ha fatto emergere tutti i problemi che caratterizzano città ad alta densità abitativa.
    I trasporti pubblici.
    Parola di ultraventannale pendolare

  3. abbiamo visto come è finita….ma i corsari di IV non riescono a fare una sola proposta intelligente, temo

  4. Io se fossi un medico o un infermiere mi metterei in malattia, ma chi ha voglia di farsi il mazzo e di rischiare la vita, quando è una gara a chi incentiva contro le misure che prevengono i contagi.

  5. L’ altoadige adotta misure piu’ restrittive di quelle del govermo e lo “statista” in province tra le piu’ colpite (va e mi) pensa all”aperitivo…

Comments are closed.