SARONNO – Dai commercianti che chiedono se possono restare aperti ai cittadini che vogliono sapere se possono andare ai parenti: sono solo alcune delle domande che nelle ultime ore vengono rivolte al comando della polizia locale di piazza Repubblica letteralmente preso d’assalto dai saronnesi a caccia di informazione e delucidazioni sul nuovo Dpcm e il lockdown attivo da domani.

Ecco un rapido e schematico riassunto delle norme

– vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione, salvo i casi di necessità, urgenza, motivi di salute, lavoro e istruzione)
– vietato ogni spostamento anche all’interno del territorio stesso
– chiusi i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole e altri negozi (qui le attività ceh restnao aperte);
– chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio e, fino alle 22, la ristorazione con asporto
– sospese le attività sportive, anche svolte nei centri sportivi all’aperto
– consentito uscire per fare una passeggiata in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona e con obbligo di mascherina;
– consentito uscire di casa per fare attività sportive in forma individuale (corsa, bicicletta, etc)
– in presenza i servizi per l’infanzia, la scuola elementare e la prima media. Tutte le altre classi dovranno ricorrere alla didattica a distanza.

Per circolare sarà necessaria un’autocertificazione.

(foto di Edio Bison)

12 Commenti

  1. Vietato ogni spostamento sul territorio (salvo necessità, salute, lavoro o attività motoria vicino casa), ma i negozi restano aperti: quindi si può andare a fare shopping? Con quale motivazione, se si venisse fermati?

    Quindi lasciano aperti i negozi senza che nessuno possa andarci? È per non riconoscere sussidi?
    Oppure, al contrario, ci si può andare e quindi in sostanza non cambia nulla? (a parte per i poveri bar, ristoranti e affini)

  2. Situazione deleteria decisioni insensate fatte da un governo senza pudore
    davanti a un rapporto ISTAT che dice a fine Settembre i morti sono uguali o meno degli anni precedenti si mettono in atto misure drastiche insensate senza un minimo di cognizione

    • Senza pudore e’ chi scrive certe baggianate.
      A volte rimpiango che in Italia non siano state introdotte le leggi speciali di Orban per gestire la pandemia!

    • Vada lei al governo a prendere questa decisione. Io mi fido di più di quello che dicono i medici, chi lavora in prima linea negli ospedali e le loro parole sono ed erano molto chiare: Chiudere! E anzi hanno sottolineato che andava fatto due settimana fa. Purtroppo l’andamento di ricoveri e defunti è esponenziale, sa cosa significa? Significa che aumentando i contagiati aumentano anche purtroppo ricoverati e defunti con tutte le conseguenze del caso. E’ pronto ad assumersi questa responsabilità? Quindi facile criticare senza avere una vera cognizione di cosa significano quei dati, i medici sono stati chiari ed è soprattutto loro che bisogna ascoltare in questo momento delicato. Tra l’altro da fine settembre a oggi i dati sono cambiati, in peggio, moltissimo.

    • Istituto superiore di sanità, ministero, rappresentanti delle regioni, 21 parametri per stabilire il tipo di zona….tutta gente che non capisce nulla e che fa cose senza senso?

  3. A tutti quelli che continuano a parlare di aumento esponenziale dei casi suggerisco un bel ripasso delle nozioni di matematica. Ripetere a vanvera le esagerazioni dei giornalisti non è indice di cultura.

Comments are closed.