SOLARO – I lavori di rimozione dell’amianto dalla scuola Mascherpa di via San Francesco sono stati temporaneamente interrotti per la riscontrata positività al virus Sars Cov-2 di alcuni operai dell’azienda impegnata nel cantiere. La notizia arriva direttamente dall’Amministrazione comunale.

Inizieranno a breve i lavori di rimozione dell’amianto dalla pavimentazione e da parti della struttura dal plesso scolastico Maria Mascherpa dell’Istituto Comprensivo Regina Elena di via San Francesco. L’assegnazione dei lavori è stata una delle priorità dell’Amministrazione comunale sin dalla scoperta della prima particella di amianto a fine 2019. Il Comune di Solaro ha avviato i rilievi tecnici, nominato un responsabile amianto e redatto il progetto per la rimozione in tempi ristrettissimi, dando la dovuta precedenza all’opera per velocizzare il più possibile l’iter burocratico e creando, a fini informativi, un’apposita sezione sul sito ufficiale con le risposte alle domande più frequenti sull’intervento.

In meno di 6 mesi gli uffici comunali preposti hanno concluso quanto di loro competenza, un lavoro che per opere di tale complessità necessità nella normalità di almeno 12 mesi di lavoro.
Nonostante le difficoltà comunicative dovute alla parziale chiusura degli uffici della Cuc (Centrale unica di committenza di Rho che è l’ente convenzionato con il Comune di Solaro per l’espletamento delle procedure di gara) a causa del lockdown il giorno 23 maggio l’ufficio Tecnico del Comune di Solaro ha affidato la pratica per la pubblicazione del bando. La manifestazione di interesse è stata pubblicata il 29 maggio e l’aggiudicazione è avvenuta, in seguito alla valutazione di una commissione autonoma, il 2 luglio con la massima trasparenza in diretta streaming sulla piattaforma Youtube.

Il 7 luglio la Cuc di Rho ha dichiarato chiusa la procedura di gara. Dalla graduatoria è emersa un’azienda che, dopo alcune settimane di tergiversazioni, ha deciso di rinunciare all’aggiudicazione dell’opera. A seguito di diverse riunioni organizzative e logistiche con tecnici e legali tenutesi durante tutto il mese di agosto, l’opera è stata infine assegnata alla seconda impresa in graduatoria lo scorso 31 agosto.

La nuova azienda aggiudicataria ha quindi preso visione del cantiere alla presenza dell’Amministrazione comunale il 10 settembre, ottenendo contestualmente le prescrizioni rilasciate da Ats Città Metropolitana, ente anch’esso convocato dall’amministrazione e presente alla riunione. Il 21 settembre è stato presentato il piano dei lavori, in programma a partire dal mese di ottobre fino alla fine del mese di dicembre.