SOLARO – Dal Comune di Solaro un aggiornamento dei casi di contagio al 21 gennaio.

In totale, dal primo caso di febbraio ad oggi, sono 861 i residenti risultati positivi (erano 844 il 14 gennaio) e 28 i deceduti, uno in più nell’ultima settimana. La Lombardia si trova in Zona rossa. Sul sito del Comune di Solaro si trovano tutte le indicazioni sulla misura adottata. È confermata l’apertura del mercato comunale ma solo per determinate categorie di merci, così come l’attività della biblioteca, seguendo sempre il metodo delle prenotazioni per il ritiro dei libri.

Ricordiamo che tutte le persone in quarantena/isolamento domiciliare devono rimanere tassativamente presso il proprio domicilio e, nel caso risiedano con altre persone, devono rimanere all’interno della propria stanza, senza contatti con i conviventi.

Dice il sindaco di Solaro, Nilde Moretti: “Dai dati forniti dall’Ats possiamo dire che c’è un rallentamento dei contagi, ma abbiamo tutti visto cosa può significare dimenticarsi delle restrizioni e conosciamo bene quali sono gli eventuali rischi di una terza ondata. Purtroppo, abbiamo dovuto registrare 28 persone decedute dall’inizio della crisi sanitaria e attualmente ci sono ancora sei persone ricoverate in ospedale. A loro, a nome di tutta la comunità, va il nostro augurio per una completa ripresa: Solaro aspetta il loro ritorno a casa”.

(foto: il sindaco Nilde Moretti sensibilizza all’uso della mascherina)

21012021

1 commento

  1. La mascherina non serve, dittatura sanitaria, convegni in senato, riaprire gli stadi….

Comments are closed.