ORIGGIO – Atti vandalici e piccoli furti: qualche moneta, portatessere, oggetti di scarso valore; il bottino dei topi d’auto è misero, ma ciò non sembra fermarli.

Ieri notte un nuovo furto a danni di un cittadino origgese che, per la seconda volta da gennaio ad oggi ha visto il finestrino del proprio veicolo in frantumi.

“L’auto era parcheggiata di fronte alla mia abitazione in via ai Boschi – racconta – In tarda serata ho udito un forte rumore sulla strada. Quando sono uscito, ho trovato il vetro dell’auto in frantumi.”

Non è il primo episodio, questo mese: già il 22 febbraio un cittadino ha segnalato, tramite social, gli origgesi a verificare che le proprie auto non fossero state forzate.

L’episodio ha suscitato indignazione nei proprietari della zona, che da mesi vedono le proprie auto con i finestrini rotti o le portiere forzate. L’episodio è reso ancora più amaro dalla consapevolezza che il bottino ammonta a pochi euro e, magari, qualche sigaretta.

(foto d’archivio)

27022021

2 Commenti

Comments are closed.