SARONNO – Un arresto nei pressi della stazione di “Saronno sud” della linea Milano-Saronno, da parte della polizia ferroviaria: un uomo di 42 anni è finito in manette con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato perquisito insieme alla moglie: sono stati rinvenuti 0,3 grammi di cocaina, 30 grammi di eroina, mentre nella loro vettura è stato trovato un bilancino di precisione e strumenti per tagliare la sostanza stupefacente.

Il fatto è avvenuto a Saronno sud a Cascina Colombara dove i poliziotti in abiti civili hanno deciso di effettuare un controllo sulla coppia che stata avvicinandosi all’area boschiva. Una volta bloccati, i due hanno dato spiegazioni poco chiare mentre la perquisizione ha permesso ai militari di trovare la sostanza stupefacente.

Alla fine gli agenti hanno arrestato lui, peraltro volto già noto; mentre la partner, incensurata, se l’è cavata con una denuncia a piede libero. Ad inguaiarli anche gli accertamenti compiuti su un telefono cellulare in loro possesso.

Salgono, nel mentre, i numeri dei controlli e delle operazioni della Polfer all’interno delle stazioni milanesi e sui treni per garantire la sicurezza dei viaggiatori, al fine di prevenire e contrastare la microcriminalità sulle ferrovie e per assicurare il rispetto delle misure di prevenzione per il contenimento della pandemia. Il bilancio degli ultimi giorni è di due arresti (oltre al 42enne bloccato a Saronno anche un 22enne marocchino fermato a Milano e che era inseguito da un ordine di carcerazione perchè deve scontare una pena di 9 mesi e 27 giorni di carcere per rapina e resistenza a pubblico ufficiale), 43 indagati, più di 23.500 persone controllate, 625 servizi di vigilanza negli scali ferroviari e 228 a bordo treno, per un totale di 532 convogli sui quali gli agenti hanno garantito la loro presenza. 37 servizi antiborseggio, 2 minori rintracciati, 22 contravvenzioni elevate ai sensi del regolamento di polizia ferroviaria e 12 sanzioni al codice della strada.

(foto archivio: la stazione di Saronno sud)

02032021

6 Commenti

  1. Finalmente qualcosa si muove speriamo che i controlli continuino specialmente sulla linea
    Saronno Seregno e stazione Saronno Sud

    • Finché non si chiuderanno nuovamente i porti e non si procederà con espulsioni di massa, il problema non potrà mai essere risolto.

  2. Complici del degrado anche chi la droga la compera. A occhio non sembrano africani.
    Ma del posto.

Comments are closed.