SARONNO – “Un papà saronnese che portava i figli al parco di via Manzoni e via Roma domenica 28 marzo 2021 ci ha inviato una foto di una delle due altalene. La foto ritrae l’altalena avvolta intorno al palo che la regge, chiusa con fili di ferro per evitare che i bambini le possano utilizzare. Misura draconiana che riteniamo da censurare se vogliamo definirci un Paese normale”.

Inizia così la nota di Angelo Veronesi, vice segretario della Lega di Saronno che affronta il tema dei parchi pubblici in città,

Riteniamo inoltre il fatto assurdo dato che non ci sono ordinanze in merito alla chiusura dei parchi. Chi è il responsabile di questa chiusura draconiana? Abbiamo prontamente informato i nostri parlamentari e chiediamo chiarimenti al sindaco Airoldi.

Infatti il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm) in vigore fino al 6 aprile stabilisce che i parchi giochi sono aperti, compresi i giochi per i minori. I giochi per i minori erano stati chiusi solo per qualche giorno a seguito dell’ordinanza della Regione Lombardia che istituiva la zona arancio rafforzato, che ormai è scaduta essendo da tempo la Lombardia in zona rossa.

Abbiamo poi ricevuto altre segnalazioni di mamme e papà in merito alla fruibilità dei giochi dei bambini. Abbiamo controllato ed almeno presso i parchi di via Manzoni-via Roma e di via Carlo Porta sono esposti cartelli in cui si indica che i giochi sono solo per minori differentemente abili, in difformità a quanto è scritto nel Dpcm in vigore.

Vista la solerzia draconiana avvenuta contro i bambini e le loro famiglie, senza nemmeno esserci una ordinanza scritta, ci chiediamo se si adotteranno misure draconiane ed arbitrarie dello stesso tipo anche contro gli spacciatori che siedono sulle panchine. Mi dispiace constatare che questa amministrazione si muova con solerzia solo contro le famiglie”.

30032021

21 Commenti

  1. “…ci chiediamo se si adotteranno misure draconiane ed arbitrarie dello stesso tipo anche contro gli spacciatori…”
    Lo spero ….ma anche per quelli che spacciano notizie……

  2. Che commento ridicolo. Con la precedente amministrazione un’altalena di via manzoni non era fruibile per mancanza di un bullone e al carlo porta non c’erano proprio più i giochi o erano perennemente messi in sicurezza per oltre un anno. Dobbiamo rimpiangerli? E comunque al carlo porta i giochi sono fruibili e utilizzati correntemente da parecchi giorni. Che controlli hanno mai fatto questi?

    • cosa c’entra il passato. non si vive di passato, ma di presente e futuro. e questo presente fatto di restrizioni e limitazioni è faticoso, se poi si eccede senza necessità è ingiusto

  3. Airoldi non è in grado di fare il Sindaco. Ogni santo giorno un errore. La cosa migliore è presentare le dimissioni.

    • perchè non ti sei presentato tu alla passate elezioni magari ti eleggievano. sapientone

  4. Ahhhhh l avessero fatto con Fagioli sindaco oggi addirittura i main stream nazionali l avrebbero bollato come “redivivo fascismo” sai….filo spinato, guerra….. Adesso c e il democratico ascoltatore Airoldi. Vediamo gli sviluppi

  5. gentile Angelo Veronesi, ho sempre apprezzato la sua vis polemica. Mi spiega, comunque, perché invece il parco del Santuario è regolarmente aperto con tanto di giochi funzionanti? Per dirne una.
    Mi spiega anche perché questa volta non si è subito autoripubblicato sul noto social network? Mi devo preoccupare? Sta perdendo colpi?

    E quanto alle famigerate panchine dove siedono gli spacciatori – luogo comune leghista – cosa vogliamo fare? Toglierle? così almeno gli spacciatori stanno in piedi, come tutti gli altri? Che ora sono già costretti a farlo perché questi spacciatori occupano tutte le panchine.

    Grazie

    • Al parco del Santuario ci sono due altalene che potrebbero essere utilizzate da bambini con disabilità motoria, peccato che una é rotta da mesi e l altra non può essere utilizzata d bambini più alti di 90 cm perché troppo bassa e rischierebbero di farsi male alle gambe.
      Al parco di villa Gianetti non c é il fil di ferro ma sistematicamente qualcuno si diverte a mettere in alto tutte le altalene. Una persona di media statura non riuscirebbe a tirarle giù.
      Al parco di via Toti i giochi sono tutti fruibili peccato che spesso ci sono gruppi di ragazzi che fumano a più non posso e non sigarette.
      Al parco di zona Matteotti oltre al fil di ferro ci sono frequentatori non proprio puliti nel linguaggio e poi via a spiegare quando ripete che certe cose non le sente a casa.
      Se ve lo state chiedendo, il mio hobby é girare i parchi di Saronno per far divertire un minimo mio figlio diversamente abile, CHIUSO in casa da oltre 1 anni proprio perché fragile , ma caso vuole che un parco adatto a bambini con disabilità (si chiama inclusivo, parola ormai solo sulla bocca di tanti) a Saronno non l abbia ancora trovato. Che poi lasciando fruibili solo alcuni giochi si crea discriminazione nella discrminazione, come se i bambini con disabilità siano solo quelli con disabilità motoria.
      Se qualcuno dibuona volontà segnalate questi giochi/parchi INCLUSIVI si renderebbe socialmente utile.
      Grazie

  6. Fanno benissimo meno cose ci sono meno gente si affolla e si contagia! Siamo zona rossa.
    Ma si sa voi prima istigate la gente a fregarsene, a non usare la mascherina, poi chiedete stupiti e accusatori, ma come mai ci sono i contagiati.
    Draghi vi ha già inquadrato per bene!
    “Le chiusure sono pensabili o impensabili solo in base ai contagi”

  7. Se avesse fatto una cosa del genere Fagioli si sarebbe alzato un polverone nazionale.
    Lo ha fatto Airoldi quindi va bene !
    Poi magari c’è in giro spaccio e criminalità, ma le altalene sono bloccate col filo di ferro ! Mamma mia !!!

  8. Anche al parchetto di via Amendola al Matteotti da un paio di giorni l’altalena è stata legata in questo modo.. Io sinceramente dubito che sia stata un’iniziativa del comune, spero che arrivi presto una smentita e che vengano ripristinate. Anche perché lo stesso trattamento non è stato riservato agli altri giochi dello stesso parchetto che non sono bloccati ne transennati

  9. Sarà stata una decisione presa dal Sindaco dopo una telefonata diretta con Bertolaso….ma il centro vaccinale alla Pizzigoni???!!! Airoldi magari prova s richiamare….perché Non polemizziamo e non ci indigniamo per questo?….negli ultimi giorni si percepisce un silenzio assordante sull‘argomento…Airoldi picchia i pugni sul tavolo e fatti sentire!!!

    • “I pugni sul tavolo”.

      Evidentemente finora in Lombardia non li ha picchiati nessuno…

    • Forse per lei è difficile la comprensione ma è sufficiente leggere le notizie su questo sito in merito al punto vaccinale. Se le occorre un riassunto mi faccia sapere

  10. Tra 20 anni ci si ricorderà del Sindaco Airoldi come quello cattivo, quello che legava le altalene per non far giocare i bambini… Invece tra un paio di anni: Fagioli chi???

  11. Non ci credevo, pensavo fosse un caso, magari l’altalena ere rotta… sono passata per via amendola e sull’altare a c’è scritto che i giochi sono solo per i disabili e l’altalena è legata con il filo di ferro.

    Ma perché? Non c’è nessuna ordinanza in merito, ho verificato su albo pretorio e quella della regione è scaduta, ma a chi siamo in mano aiuto.
    Perché
    Perché
    Chi ha fatto questa cosa è da licenziare in tronco.
    Famiglie ribellatevi all’incompetenza

  12. Che poi anche se fossero ad uso esclusivo dei disabili, cosa vuol dire legarle in quella maniera? E i disabili come fanno?
    Assurdo

  13. Personalmente mi vergogno di questa cosa, vietare l’altalena e i giochi ai bambini è solo il segno di malignità. Anzi, non mi devo vergognare io ma chi ha attuato questo

  14. Al terzo “draconiano” m’è venuto da piangere

    Mentre gli anziani di Saronno non sanno come fare ad andare a Lurate Caccivio a vaccinarsi per la Caporetto di regione Lombardia, i leghisti saronnesi avvisano i PARLAMENTARI per due altalene.

    Incommentabili.

  15. Ormai hanno completamente perso il senso del ridicolo: i PARLAMENTARI per due altalene col fil di ferro

Comments are closed.