SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota dell’Amministrazione comunale

Sono operativi in Comune da sei mesi all’interno del Progetti di Pubblica Utilità (Puc) i beneficiari del reddito di cittadinanza: l’obiettivo è ora quello di estendere questo servizio anche al terzo settore.

Per capire l’impatto che lo strumento dei Puc potrebbe avere sulle associazioni di volontariato, sugli enti e le imprese sociali, sulle cooperative o le fondazioni, l’Amministrazione saronnese ha aperto nelle scorse settimane una manifestazione di interesse, così da raccogliere le adesioni e mettere a sistema la procedura di assegnazione.

“Siamo consapevoli – commenta l’assessore al Sociale Ilaria Pagani – dell’importanza di integrare i beneficiari del reddito di cittadinanza all’interno della collettività offrendo impieghi che mirano all’inclusione sociale in base alle competenze professionali di ognuno ed è chiaro che, estendendo il progetto da noi già in essere anche al terzo settore potremo avere maggiori offerte di impiego per i beneficiari del reddito di cittadinanza, aiutare le associazioni che necessitano di un aiuto per le loro attività e conseguire un’integrazione più ampia”.