SARONNO – Il sindaco Airoldi replica all’Anpi sulla querelle della fascia tricolore.

“Anche agli amici dell’ANPI duole rispondere che informarsi prima di esporsi con pubbliche dichiarazioni non è mai di troppo, soprattutto quando si rappresenta una gloriosa associazione. La deposizione delle corone al monumento a Salvo D’Acquisto e ai Caduti saronnesi si è svolta in forma privata su indicazione del Prefetto al quale, in quanto Sindaco, mi sono rivolto per avere indicazioni a tal proposito. Da qui, come già detto, l’assenza di fascia per il Sindaco e il Presidente del Consiglio comunale, come il cerimoniale prevede.

Ovviamente tutto ciò nulla toglie al valore e alla solennità del gesto. Soprattutto nulla toglie all’importanza che la mia Amministrazione attribuisce alla liberazione dal nazifascismo, momento fondamentale dell’Italia libera. Prova ne è che, al fine di evitare che il rispetto della normativa anti-Covid19 impedisse qualsiasi momento di riflessione, abbiamo proposto alla città un evento in streaming con interventi dei partigiani saronnesi Ivonne Trebbi e Aurelio Legnani e con una testimonianza inedita di Paolo Lazzaroni.

Non vede discontinuità con quanto fatto negli anni precedenti solo chi non la vuol vedere”

30042021

18 Commenti

  1. Sindaco non condivido le giustificazioni, le basta vedere quello che hanno fatto tantissimi altri Sindaci.
    Per esempio a Milano

  2. Balle spaziali
    Forse dovrebbe documentarsi, una serie infinita di Sindaci hanno svolto presenza ufficiale con fascia davanti ai monumenti in tutti Italia. Certo poche persone senza creare assembramenti.

  3. Noterella in margine a tutta la questione: Airoldi rimbrotta l’ANPI, Tosi chiede l’iscrizione alla medesima …

  4. Quante inutili parole di precisazione, sig. Airoldi, quante sterili polemiche fatte persino da ANPI e questo la dice tutta, sull’importanza simbolica del portare una fascia tricolore durante una cerimonia pubblica, privata o privata ma autorizzata dal prefetto.
    Quindi, in sostanza, cosa cambia se “privata” ma autorizzata dal prefetto?
    Ahhh! Già, forse ci sono arrivato: se si fosse messo la fascia allora sarebbe stata la Lega a proporre tutte queste invettive formulate da FdI e ANPI.
    ….. lavoro duro fare il sindaco!

    • Scusi, era privata perché priva di pubblico per il coronavirus, cioè senza pubblico….. Non senza fascia

  5. “Anche agli amici dell’ANPI duole rispondere che informarsi prima di esporsi con pubbliche dichiarazioni non è mai di troppo,”
    Questo vale anche e soprattutto per lei signor sindaco.

  6. Dopo la aspre polemiche fatte in passato al precedente Sindaco appare evidente che Airoldi è infastidito dalle critiche del 25 aplrile arrivate dal centro destra e da ANPI e dal fatto che tanti Sindaci in tutta Italia hanno celebrato l’avvenimento con la fascia tricolore.Airoldi pur di difendersi scarca la responsabilità sul Prefetto . Airoldi , un Sindaco che non ammette il suo errore .

  7. Ma perché giustificarsi a tutti i costi e su tutto anche rispondendo agli amici dell’anpi?

  8. Sì ma anche basta con questa querelle che ha raggiunto livelli ridicoli.

    Capisco Tosi, che vabbè non fa altro che provocare, dato che ha serenamente sostenuto Fagioli e il suo uso creativo della fascia da sindaco per anni, ma ANPI? Ma vi trovate attorno a un tavolo a scrivere i comunicati stampa oppure c’è uno che parla a nome di tutti e spara queste robe?

    C’è un sindaco che si può definire tutto fuorché simpatizzante dell’ultradestra, al punto da aver partecipato ad ogni iniziativa di ANPI ben prima di fare il sindaco, e state qui a fargli le pulci in una celebrazione dove a porre la corona c’era un PARTIGIANO. Uno vero però, non uno da tastiera. Ha sbagliato? Pazienza. Non vi convince la spiegazione o non siete in grado di capirla (perché il dubbio a un certo punto viene)? Amen.

    Allora questa città ha bisogno di molte cose, in primis di persone che hanno voglia di dedicarsi alla cosa pubblica per tornare a farla funzionare in maniera decente e portarla vicino alle persone.

    Di personaggi in cerca di notorietà, che sbraitano su questioni sostanzialmente irrilevanti per la vita dei saronnesi, o che si avvitano su problemi ideologici che a un certo punto non interessano nessuno davvero non abbiamo bisogno.

    Nessuno sopporta più queste polemiche. Nessuno vi sopporta più.

  9. Bene, sull affaire fascia tricolore Airoldi ha postato qualcosa. Ma sul concerto anarchico al Parco Lura e il corteo non autorizzato del 25 aprile ha postato qualcosa?

  10. Sindaco vada avanti così, la sua amministrazione mi pare ben impostata. La dimostrazione sta nel nulla cosmico delle sterili chiacchiere da cortile che gli avversari vi riservano, anonimi compresi. Un modesto parere, non risponda a nessuno se non nell’unico luogo che è il consiglio comunale e con gli strumenti che le norme prevedono. Di contro Lei e gli assessori apritevi ricevendo i cittadini il più possibile e vedrà che non ci saranno ne anonimi ne perditempo.

Comments are closed.