SARONNO – “La prenotazione della vaccinazione anticovid è stata semplice e rapidissima ma la cosa che mi è piaciuta di più è vedere il passaparola che si è creato tra noi quarantenni per informarci sull’apertura degli slot. Parenti alla lontana, compagni di scuola e vecchi amici mercoledì sera sul cellullare sono arrivati un sacco di messaggi per avvisarmi che il portare era attivo, una bella mobilitazione”

E’ la testimonianza di una 40enne che mercoledì sera si è prenotata per la vaccinazione all’hub di Saronno: “Visto che per tutte le fasce d’età la prenotazione era iniziata prima di mezzanotte intorno alle 22 ho fatto un tentativo. Effettivamente le prenotazioni erano già aperte e con qualche minuto d’attesa sono riuscita a registrarmi e a completare l’iter”.

“Dopo aver stampato la prenotazione istintivamente ho mandato un messaggio ad alcuni amici, miei coetanei, per informarli che le prenotazioni erano già aperte. E non sono stata l’unica visto che nel corso della serata mi sono arrivati diversi whatsapp e messaggi su telegram”. Un vero e proprio tam tam: “Cugini mi han scritto per dirmi “ehi tu sei degli anni Ottanta vero? Le prenotazione sono già aperte” e anche qualche compagno delle elementari e delle superiori con cui sono rimasta in contatto e che evidentemente ha condiviso la notizia dell’apertura con tutta la classe. E’ stato bello vedere concretamente l’attenzione per gli altri e la consapevolezza di quanto vaccinarci tutti e presto sia una priorità per se stessi e per l’intera comunità”.

(foto: l’hub di Saronno)

1 commento

  1. Na se non c’è nulla di obbligatorio, perché correre a fare le cavie su un vaccino sperimentale?

    Non siete (siamo, sono nella fascia 40 anche io) nemmeno soggetti a rischio.

    Cos’è, una nuova moda?

Comments are closed.