SARONNO – Ha dovuto dire addio all’Audi su cui stava viaggiando e si è ritrovato con diverse denuncie e sanzioni da pagare il trentenne cubano incappato in un posto di blocco della polizia locale che ha ignorato.

Tutto è iniziato mercoledì pomeriggio alle 14.30 quando la polizia locale era impegnata in alcuni controlli in via Novara. Qui è passata un’Audi che risultava radiata e così gli agenti le hanno intimato l’alt. L’uomo al volante però ha ignorato l’ordine e ha proseguito verso il rione Matteotti sperando di far perdere le proprie tracce tra i sensi unici e le vie residenziali.

I vigili hanno inseguito la vettura. Sentendosi il fiato sul collo il conducente in via Giuliani ha inchiodato. Spalancate le portiere i due occupanti sono usciti dall’abitacolo. Una donna sul sedile passeggero si è dileguata mentre l’uomo si è allontanato quel tanto che bastava per tentare di fingersi un passante.

Ma gli agenti non ci sono cascati e l’hanno subito fermato. Lui ha cercato di opporre resistenza spiegando di non essere coinvolto.

Gli agenti hanno anche notato come da sotto la vettura spuntasse qualcosa: era un sacchetto della pattumiera che conteneva una elegante borsa dentro gli effetti personali di una donna. I vigili si sono messi all’opera e tramite il cellulare all’interno della borsa sono risaliti alla proprietaria che si trovava al ristorante cinese di via Novara. La donna ha spiegato di essere stata derubata poco prima. La saronnese ha recuperato tutti gli effetti personale e i soli mentre l’uomo a bordo dell’auto si è ritrovato con due denunce per resistenza e ricettazione.

E l’Audi? Essendo già stata radiata (perchè intestata ad un prestanome) la vettura è stata sequestrata in vista della definitiva confisca.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram de ilSaronno.
Per Whatsapp aggiungere il numero + 39 3202734048 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero il messaggio “notizie on”
Per Telegram cercare il canale @ilsaronnobn o cliccare su https://t.me/ilsaronnobn

10 Commenti

  1. Solita insicurezza percepita, a Saronno è tutto sotto controllo….anche per il capitano del Titanic non era nulla di grave, ma poi tutti sanno come è andata a finire

  2. L’articolo è inventato, gli agenti non hanno notato nessuna borsa, gli è stata indicata da un privato cittadino.

    • Ottimo 🙂 E già è stato un puro caso che su quella macchina ci fosse anche la borsa rubata

    • Si, proprio inventato….è risaputo che ogni tanto si inventano finti inseguimenti giusto per riempire le pagine dei giornali……sei proprio un genio, mi sa che quello inventato sei tu….
      Che poi, anche se gliel’ha fatta notare un cittadino cosa cambia??…è stato lo stesso cittadino a inseguirla e fermarla?…allora si che l’articolo sarebbe inventato, ma nn credo sia andata così….

      • Veramente lui dice che la borsa è stata fatta notare da un privato cittadino.
        Non sarei sorpreso 🙂
        Se anche fosse… sarebbe grave che un privato cittadino debba fare notare agli agenti che c’è della refurtiva in un’auto appena fermata !

    • No dai, sei un troll…..non ci credo che esistano persone così argute da sostenere che un articolo del genere sia frutto di invenzione…..

Comments are closed.