COMASCO – I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Cantù lo scorso fine settimana hanno dato esecuzione alla misura cautelare in carcere, emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Como, nei confronti di un cittadino albanese, 45enne, domiciliato a Cantù, per reati connessi con lo spaccio di stupefacenti.

L’attività d’indagine, avviata quale naturale prosecuzione dei risultati acquisiti da specifici controlli finalizzati al contrasto dello spaccio di stupefacenti sul territorio, ha permesso di delineare gravi ed univoci indizi di colpevolezza a carico della persona sopra indicata, desumibili da una serie di elementi e di circostanze oggettive, le quali portavano univocamente a concludere che l’indagato aveva posto in essere un’illecita attività finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti, maggiormente del tipo cocaina e marijuana, operando principalmente nell’area urbana del comune di Cantù.

Le investigazioni, attraverso prolungati servizi di osservazione controllo e pedinamento, escussioni testimoniali e attività di riscontro, hanno consentito di cristallizzare quanto su esposto, contestando numerose cessioni di sostanze di stupefacenti e con il sequestro di 1,9 grammi di cocaina. L’arrestato, concluse le formalità, è stato quindi trasferito nel carcere di Como, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(foto archivio)

25012023

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.