SARONNO – Incendio sul tetto del Comune di Saronno, alle indagini sta collaborando anche il Ris di Parma: ai laboratori scientifici dell’Arma dei carabinieri è stato infatti inviato tutto quanto trovato sul tetto del Municipio dopo il rogo. C’erano un martelletto per rompere i vetri dei finestrini delle auto, così da versare la benzina all’interno, ed i tappi delle bottigliette che probabilmente contenevano il combustibile. Materiale recuperato mercoledì mattina dai carabinieri del locale Nucleo operativo, catalogato e inviato in Emilia Romagna per gli accertamenti del caso.

Ad ardere, quand’erano le 2.30 della notte fra martedì e mercoledì, sei (quattro Fiat Panda e due Punto) delle sette vetture comunali posteggiate sul tetto dello stabile di piazza Repubblica; gesto vandalico che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi se il rogo si fosse esteso al primo piano dell’edificio, circostanza evitata d’un soffio grazie al tempestivo intervento dei pompieri di Saronno.

(foto: la carcassa di una delle auto, una Fiat Panda, bruciata sul tetto del Municipio)

14092017

1 COMMENTO

  1. Penso che questo ennesimo episodio metta le forze dell’ordine a porre rimedi a questi chiamiamoli
    pproblemi notturni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Comments are closed.