Home Groane Electrolux, confermati gli incentivi per chi lascia volontariamente l’azienda

Electrolux, confermati gli incentivi per chi lascia volontariamente l’azienda

773
3

SOLARO – Nell’ultima riunione di coordinamento tra parti sindacali e vertici aziendali a Mestre, Electrolux ha messo sul piatto nuovi incentivi per lasciare l’azienda in forma volontaria. La tabella prevede: 71mila euro per chi decide di risolvere il rapporto di lavoro entro il 31 marzo, 55mila euro per chi va entro il 31 giugno, 12mila euro per chi sta fino a 12 mesi in Naspi, 20mila euro per chi sta fino a 24 mesi in Naspi, un incentivo per l’auto imprenditorialità da 71mila euro e un incentivo per i trasferimenti all’interno del gruppo una tantum da 23mila euro. Le cifre sono state rialzate dall’azienda; un modo per affrontare il considerevole numero di eccedenze strutturali – leggasi esuberi – ancora presenti nel gruppo e per far fronte ai volumi aggiuntivi negli stabilimenti di Forlì e Susegana. Non necessariamente buoni segnali, specialmente per l’impianto produttivo di Solaro che, negli ultimi mesi, ha subìto un brusco calo dei volumi, anche sul fronte delle macchine destinate al mercato americano. Per l’azienda di lavastoviglie di corso Europa poi sono state annunciato altre quattro giornate di chiusura collettiva; si comincia domani, venerdì 29 settembre, e poi il 5, 6 e 13 ottobre. In queste giornate i lavoratori saranno retribuiti come da solidarietà, salvo recupero ferie del 2016.

28092017

3 COMMENTI

  1. Una delle poche realtà industriali di Solaro si sta spegnendo piano piano….nessuno fa nulla e nessuno dice nulla….sindaco invece di far polemiche inutili via social occupati dei tuoi concittadini bisognosi….

    • Per qualcuno è piu importante cercare case per i migranti che aiutare le persone a non perdere il lavoro….povera Italia!

Comments are closed.