http://www.agenziablitz.com/

CERIANO LAGHETTO / SARONNO – Truffatori scatenati, la fantasia di certo non manca. Negli ultimi giorni è spuntato anche il “finto rappresentante”, rimasto senza benzina dopo che gli hanno derubato il portafogli, che chiede una banconota per fare il pieno promettendo una ricompensa una volta sistemate le cose. Ricompensa che naturalmente non arriverà mai.

“C’è poi un’altra attività particolarmente odiosa perché fa leva sulla generosità delle persone – si ricorda in una nota del Comune di Ceriano Laghetto per mettere in guardia i concittadini – ed è quella delle raccolte porta a porta di indumenti usati, effettuata da sedicenti onlus, che riempiono di volantini le cassette della posta o li appiccicano direttamente su porte e cancelli delle abitazioni. Nella maggior parte dei casi non si tratta di associazioni di volontariato con finalità benefiche, bensì di vere e proprie società di profitto, a volte persino legate con la criminalità organizzata, che commercializzano i prodotti raccolti in diversi modi, traendone guadagni illeciti”.

09112017

1 COMMENTO

  1. Attenzione ancche ai finti avvocati che telefonano a casa per dire che i figli (figlio o figlia) hanno subito un incidente stradale.

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome