Home Basket Basket C Gold: la iMO “stona” nel turno infrasettimanale

Basket C Gold: la iMO “stona” nel turno infrasettimanale

113
0

Opera – Dopo l’esaltazione delle rimonte vittoriose con Mortara e Nerviano, due dirette concorrenti per la zona di rilievo della classifica, la iMO Robur Basket Saronno deve cedere il passo nell’ultimo quarto con Opera, formazione impegnata nella rincorsa all’ottavo posto. Partita strana ad Opera, con Saronno che sembra sempre sul punto di trovare la chiave di volta, prima grazie ai liberi di Politi, poi alle iniziative di Degrada, infine alle conclusioni di Cacciani, ma non riesce ad andare oltre il +6, come ad esempio sul 31-37 del 24′ con la bomba di Gurioli (miglior marcatore del match con 15 punti e miglior rimbalzista con 16). Dall’altra parte però Opera, ancora senza Moretti e Velardo (mentre Saronno è senza Mariani e Furlanetto, con De Piccoli al rientro non ancora in grado di fornire troppi minuti), non smette di crederci e si affida alle sfuriate di Hamadi, un esterno rapido e tecnico che mette in crisi la difesa ospite, per tornare sul 42 pari al 28′. Negli utimi 10 minuti la iMO segna solo nove punti in totale, due nei primi tre minuti e si vede sfilare dalle bombe di Colombo (due consecutive) e di Tonella (anche per lui, due triple una in fila all’altra). Sul 58-54 del 37′ è ancora tutto aperto, ma l’inerzia è totalmente girata in favore degli Spartani che completano l’Opera controllando nel finale, mentre le conclusioni di Saronno finiscono tutte contro il ferro. Termina 66-56, con uno scarto nettamente superiore a quanto visto in campo. Per effetto dei risultati sugli altri parquet, la Robur rimane terza a pari merito con Mortara, ma ha decisamente sprecato un’occasione brillante per prendere in mano la posizione in solitaria e portarsela sino alle porte della poule promozione. Ora il campionato concede alla squadra di coach Massimo Bianchi il turno di riposo, dopodiché ci sarà una lunga sequenza di gare contro squadre di bassa classifica, ma ancora tutte con la possibilità di raggiungere l’ottavo posto, l’ultimo buono per i playoff. Si torna in campo il 3 febbraio al PalaRonchi con Cerro Maggiore.

25012018

(foto di repertorio)