ORIGGIO – Camion fermi, auto a passo d’uomo e ingresso consentito solo ai dipendenti delle aziende limitrofe. E’ la protesta in corso dalle 6,30 ad Origgio davanti al complesso industriale che in Largo Boccioni ospita diverse realtà industriali. A metterla in atto le lavoratrici e i lavoratori di due cooperative che si occupano della movimentazione merce nei magazzini dell’azienda logistica del complesso.

“Ieri abbiamo lavorato come sempre – spiegano riparare sotto gli ombrelli vista la pioggia che scende no stop – ma stamattina non ci hanno fatto entrare. I badge non funzionavano e ci hanno detto che non c’è più lavoro”. Una doccia fredda che ha spinto le dipendenti ad iniziare la protesta bloccando i mezzi pesanti diretti nei magazzini e consentendo l’accesso del personale solo a piedi.

Sul posto a monitorare la situazione anche i carabinieri della compagnia di Saronno. Solo qualche mese fa dipendenti di una cooperativa che gestisce la movimentazione merce avevano dato vita ad una protesta per mancati pagamenti o mancato rispetto delle condizioni contrattuali

1 COMMENTO

  1. tutto merito del liberismo sfrenato e della finanziarizzazione dell’economia, e della perdita di incisivatà di un sindacato che si è ridotto a fare ( male e senza successo ) il difensore dei pensionati

Comments are closed.