SARONNO – Fa discutere il mondo politico la scelta dell’Amministrazione comunale di pubblicare sulla pagina Facebook del Comune e sull’informatore “Saronno Sette” un riassunto della discussione dei diversi punti dell’ordine del giorno delle assemblee cittadine. A far scoppiare il caso il consigliere comunale indipendente Francesco Banfi con un post su Facebook.
“Direi che la ricapitolazione degli argomenti e dei voti espressi è cronaca e servizio – esordisce – Qualche problema me lo danno i riassunti: chi li ha autorizzati, soprattutto in presenza di voti non coesi (es. quelli delle minoranze)?”. Tutto è riconducibile alla decisione del presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli di pubblicare sul settimanale dell’Amministrazione i risultati delle votazioni in consiglio comunale su richiesta di un cittadino. Dopo qualche seduta però oltre ai risultati sono comparsi anche dei “riassunti” del dibattito che non hanno conquistato le opposizioni. Diverse le criticità sollevate dalle imprecisioni all’opportunità di realizzare un sunto ad opera dell’Amministrazione di quanto detto nella seduta. A stigmatizzare la scelta sul social anche Francesco Licata, segretario Pd “quando si utilizza il logo del comune si dovrebbe essere il più oggettivi possibili” e Franco Casali (Tu@Saronno) che sottolinea “nessun problema alla pubblicazione dei voti ma le criticità arrivano quando l’Amministrazione aggiunge note o commenti”. Chiosa Francesco Banfi: “Non è corretto creare macrogruppi e mettere in un riassunto concetti non espressi da tutti gli afferenti a detti insiemi, oltre omettere altre posizioni. Comprendo la difficoltà del riassumere, ma o si stabilisce insieme (come opposizione) un riassunto (ma esprimendo voti differenti trovo difficile un accordo che possa andar bene a tutti) oppure ciascuno riporta (riassumendo) le proprie motivazioni oppure non lo si fa”.

11 COMMENTI

  1. Pure Candiani e Galli sono diventati sottosegretari, invece i nostri leghisti non sono stati chiamati. Siamo messi male, contano nulla nel partito, non solo a Roma, ma anche in Regione.

  2. Così possono scrivere quello che gli pare, distorcendo ad arte la realtà. Presidente Fagioli, ha davvero sbagliato tutto, la sua voglia di farsi vedere porta anche a certi scivoloni, è sempre più simile a suo fratello. Affari di famiglia.

  3. Le potentissime opposizioni si muovono compatte contro il nulla assoluto.
    Polemica velleitaria, sterile e di nessun interesse per i cittadini.

    • Preziose informazioni per la sciura maria, che notoriamente è quella che legge Saronno sette. Penso che non veda l’ora di prenderlo proprio per questa genialatà, tra l’altro graficamente illeggibile come del resto tutto il giornalino.

    • In effetti una lega così di sinistra non s’è mai vista: chiude i pareri delle opposizioni, costruisce campi nomadi, toglie parchi… e queste solo le ultime!

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.