SARONNO – Solidarietà da parte del consigliere comunale indipendente saronnese Alfonso Indelicato nei confronti di Silvana De Mari, medico e scrittrice. Pubblichiamo in sintesi il suo intervento.

Oggi, all’ombra della Mole Antonelliana, avrà inizio il processo contro Silvana De Mari, medico specializzato in chirurgia generale ed endoscopia dell’apparato digerente, nonché psicologa e scrittrice. La si accusa di aver offeso “l’onore e la reputazione delle persone con tendenza omosessuale in esecuzione di un medesimo disegno criminoso”. Insomma la De Mari sarebbe una diffamatrice pervicace e accanita degli omosessuali.

La denuncia era stata dapprima archiviata dal pubblico ministero competente, ma in seguito a ricorso il procedimento ha ripreso lena. In realtà le motivazioni della denuncia riportate dalla stampa sembrano brevi frasi estrapolate da discorsi più ampi, frasi che nel loro contesto perdono il senso che si è inteso dargli. Il problema, a nostro avviso, è che la De Mari ha uno stile brillantemente icastico che sorvola ogni preoccupazione eufemistica, e che lascia facilmente il segno su chi ha la pelle delicata. Ciò che può irritare è una certa crudezza con la quale richiama determinate pratiche descritte con efficaci concetti tratti dall’anatomia e dalla fisiologia, dalle quali poi osa dedurre conclusioni sul piano etico. La De Mari, insomma non conosce proprio il bon ton. E questo è una colpa grave, in una società che invece utilizza solo eufemismi politicamente corretti, la scaltra neolingua che apre i salotti e plasma i pensieri.

Strepitosa, eccezionale Silvana! Meglio la tua chiarezza che i contorcimenti dei preti e dei laici, preoccupati di piacere al secolo. Nolite conformari huic saeculo, diceva San Paolo. Ma è successo tanto, tanto tempo fa.
E comunque, Silvana, siamo con te.
Alfonso Indelicato

18072018

7 COMMENTI

Comments are closed.