SARONNO – Cello condannato, sono tornate le scritte anarchiche a Saronno. C’era da aspettarselo e per tutto lo scorso fine settimana i carabinieri hanno vigilato, soprattutto sulla zona centrale. E forse proprio la presenza delle forze dell’ordine ha spinto i writers a “contenersi”, forse vedendo qualche pattuglia hanno lasciato il “lavoro a metà”. Comunque sia, alla fine è stata presa di mira unicamente via San Giuseppe, appena fuori dalla zona pedonale.

Qualcuno, sicuramente più di uno perchè è stato usato lo spray blu e quello nero, si è lasciato alle spalle una serie di scritte contro banche, “denaro” e “lavoro” sui muri dei condomini, già altre volte imbrattati e ritinteggiati. I guai maggiori, come già in passato, alla filiale di Ubi banca fra via San Giuseppe e via Micca, con la vernice è stato preso di mira l’ingresso al vano del bancomat, e le vetrine. Il tutto, come detto, fa probabilmente seguito alla sentenza del tribunale di Torino, la condanna inflitta all’anarchico saronnese Cello per gli scontri avvenuti nel capoluogo torinese la notte di San Silvestro.

16102018

3 COMMENTI

  1. Non solo via San Giuseppe contro banche,denaro e lavoro.
    In via volonterio angolo strafavia: “non sparate a salve.sparate a Salvini”

Comments are closed.