SARONNO – Gli studenti milanesi solidarizzano con quelli di Saronno: dopo l’intensa giornata di mercoledì scorso, con la “occupazione” della stazione di Trenord in piazza Cadorna ed i tafferugli delle forze dell’ordine, in “soccorso” degli studenti di Saronno giunge il Laps, Laboratorio di partecipazione studentesca di Milano, che in un comunicato prende le parti dei ragazzi saronnesi.

#Milano – migliaia di #studenti in piazza. Abbiamo dato l’ennesima dimostrazione della possibilità di costruire un’alternativa , portando le rivendicazioni che hanno caratterizzato le occupazioni che ci sono state nelle scuole come l’Allende, il Casiraghi di Cinisello, il Parini, l’Agnesi, l’Artistico di Brera e molte altre scuole dell’hinterland milanese, e della provincia di Varese. Il corteo degli studenti si è poi unito al corteo degli operai della FIOM per poi concludersi in Piazza Duomo. Rivendicando un cambiamento per una società giusta basata su welfare, stato sociale e scuola pubblica, reddito di cittadinanza e diritti, gli studenti sono scesi in piazza anche a Novara e Saronno. Riteniamo però sbagliato e ingiusta la repressione che si è manifestata ancora una volta nelle nostre piazze, in questo caso a Saronno, dove è stata bloccata la stazione per più di un’ora e dove è stato fermato uno studente dell’Ipsia.
LaPS – Laboratorio di Partecipazione Studentesca

06/12/12